Wta Palermo - Poker Italia. Anche Giorgi al secondo turno



by   |  LETTURE 2975

Wta Palermo - Poker Italia. Anche Giorgi al secondo turno

L’Italia si affaccia al secondo turno del Palermo Ladies Open senza defezioni. Dopo le vittorie di Elisabetta Cocciaretto, Sara Errani e Jasmine Paolini, Camila Giorgi completa l’opera con un convincente 7-5 6-4 ai danni di Rebecca Peterson.

Giocatrice che aveva già sconfitto a Washington una dozzina di mesi fa. La marchigiana concentra la stragrande maggioranza degli errori nella prima parte del match. Non un caso. Complice qualche sbavatura con il dritto, e una scarsissima percentuali di punti con la seconda palla, si ritrova quasi automaticamente a recuperare un break di svantaggio.

L’azzurra cancella però una manciata di palle per il 4-5 e piazza poi la zampata decisiva sul 5-5. Con un vantaggio piuttosto rassicurante da custodire, e una percentuale di errori decisamente minore, gestisce le dinamiche del secondo in maniera praticamente perfetta.

Se non altro fino al 5-1. Vince infatti dodici dei primi quindici punti, rafforza la leadership sul 3-0 e domina con la battuta a disposizione. La svedese si avvicina fino al 5-4, sì, ma nell'ultimo game della partita paga un errore piuttosto banale con la risposta sul 30-30 e si adatta all'epilogo più scontato.

Gli altri risultati di giornata

Tra le qualificate in campo nel day-2, la sola Nadia Podoroska manca l’appuntamento con la vittoria. La ventitreenne argentina riesce infatti a racimolare solamente tre game nella sfida – nemmeno proibitiva – contro Fiona Ferro.

Liudmilla Samsonova batte Kirsten Flipkens in due set, Aliaksandra Sasnovich si libera piuttosto facilmente della quinta forza del seeding (Elise Mertens) ma la vera sorpresa di giornata la mette a segno la diciannovenne slovena Kaja Juvan.

Reduce da un percorso perfetto nel tabellone cadetto, con tanto di vittoria al turno decisivo ai danni di Martina Trevisan, la slovena aggiunge alla collana delle vittorie quella contro Marketa Vondrousova. Finalista a Parigi lo scorso anno, a Palermo con la targhetta della numero due.

La nativa di Lubiana rimedia a una partenza tragica e sia nel secondo che nel terzo set schizza sul 4-0. Nel primo caso è costretta a salvarsi sul 4-5 40-40, nel secondo è invece brava a tamponare tutte le sbavature sul 4-2 e soprattutto a griffare l’1-6 7-5 6-4 allo scoccare delle due ore e trenta di gioco.

Al secondo turno troverà proprio la nostra Camila. Photo Credit: Getty Images CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI