Il Wta di Palermo apre le porte. Palma: "Sugli spalti circa 500 spettatori"



by   |  LETTURE 638

Il Wta di Palermo apre le porte. Palma: "Sugli spalti circa 500 spettatori"

Il Ladies Open di Palermo si giocherà con il pubblico sugli spalti

Il carrozzone delle donne ricomincerà a muovere i primi passi in Sicilia. A ospitare la ripartenza nel tennis dopo quasi cinque mesi di stop sarà il Contry Time Club di Palermo.

Oliviero Palma, direttore del torneo, ha comunicato che la manifestazione si giocherà con la presenza del pubblico sugli spalti. Ebbene sì. Non cadranno le norme sugli assembramenti e sul distanziamento sociale, ma l'idea di potersi riavvicinare in qualche modo alla normalità potrebbe bastare.

«La circolare emanata dal Dipartimento della Protezione civile regionale chiarisce che nelle manifestazioni internazionali, nazionali e regionali, amatoriali e agonistiche, all'interno dei circoli sportivi è ammessa la presenza del pubblico, fermo restando il divieto di assembramento e delle norme sul distanziamento sociale.

Riteniamo che possano essere, quindi, presenti sugli spalti circa 500 spettatori, divisi tra le due tribune. All'ingresso dovranno sottoporsi al termoscanner, essere in possesso del biglietto o abbonamento nominativo e dovranno prendere posto nella poltroncina loro assegnata».

Per quanto riguarda gli abbonamenti e la posizione dei palchi, l'organizzazione ha già fatto sapere che riprogrammerà i posti nel primo caso e che sistemerà i secondi nel rispetto del distanziamento sociale.

Dato lo slittamento del torneo, che si sarebbe dovuto giocare dal diciotto luglio al primo agosto, i possessori di un abbonamento o di un biglietto singolo potranno richiedere il rimborso entro e non oltre il 30 giugno. Il cambio-nominativo dovrà invece essere comunicato entro e non oltre il 7 luglio.

In entrambi i casi, l'indirizzo di riferimento sarà il seguente: [email protected] «Il tennis mondiale ha deciso di ripartire dall'Italia ed ha deciso di ripartire da Palermo, apprezzando, evidentemente, l'impegno profuso nel recente passato dal Country, ma soprattutto apprezzando la professionalità e l'affidabilità di un'organizzazione che ha sempre creduto, anche nei momenti più difficili, di potere dare vita quest'anno al Torneo» ha avuto modo di spiegare il presidente del club Giorgio Cammarata. Photo Credit: