Continuano i guai fisici per Bianca Andreescu: a rischio i prossimi tornei



by   |  LETTURE 1025

Continuano i guai fisici per Bianca Andreescu: a rischio i prossimi tornei

Brutte notizie per la giovane e talentuosa campionessa canadese Bianca Andreescu. Dopo il grave infortunio subito alle scorse Finals nel 2019 l'atleta sembrava pian piano essersi ripresa, ma questo periodo di quarantena forzata non sembra aver aiutato il suo processo di riabilitazione.

Nessuno si aspetta che la campionessa degli Us Open 2019 rinunci a difendere il titolo a New York, ma a quanto pare le sue condizioni fisiche non sono ancora molto buone come testimoniano la sua rinuncia a partecipare al torneo esibizione di Charleston.

I problemi della Andreescu e le ultime per il futuro

Secondo quanto riportano le ultime indiscrezioni i problemi fisici della tennista classe 2000 persistono e il rischio che l'atleta non riesca a difendere il titolo appare al momento concreto.

Proprio nella giornata di ieri è stato ufficializzato il nuovo calendario Atp ed il nuovo calendario WTA e il 31 Agosto si disputerà il torneo di New York, anticipato pochi giorni prima dal Masters 1000 di Cincinnati, che, quest'anno, a causa dell'emergenza sanitaria che ha colpito l'intera pianeta, si disputerà anch'egli a Flushing Meadows.

Il protocollo rigido utilizzato dagli organizzatori del torneo americano fa si che diversi tennisti e tenniste mettono la loro partecipazione in dubbio, ma c'è anche la situazione della Andreescu che potrebbe essere costretta a non partecipare a causa degli infortuni.

Bianca Andreescu è una tennista canadese di origini rumene che nel 2019 ha letteralmente scombussolato l'intero circuito WTA entrando quasi a sorpresa nella Top Ten della classifica WTA. Best Ranking al 4 posto, ora è leggermente calata ma ci sono grossi aspettative su quest'atleta che rappresenta uno dei gioielli futuri di questo sport.

Il 2019 è stato il suo anno d'exploit e infatti ha vinto inizialmente il torneo di Newport, poi i tornei di Indian Wells e la Rogers Cup ed infine il suo trionfo più importante risiede nell'Us Open, dove, nel 2019, ha battuto in finale quasi senza particolari problemi la grande Serena Williams in soli due set.

Il 2019 si conclude però con l'infortunio alle Finals WTA, stop che sta pregiudicando addirittura parte della sua carriera e che l'ha già costretta a saltare gli scorsi Australian Open 2020.