Wta Lione - Camila Giorgi batte ancora Cornet e vola ai quarti di finale


by   |  LETTURE 3741
Wta Lione - Camila Giorgi batte ancora Cornet e vola ai quarti di finale

Con una grande prova di carattere, Camila Giorgi supera in rimonta Alize Cornet e si guadagna così l’accesso ai quarti di finale del WTA International di Lione, che quest’anno festeggia la sua prima edizione.

Il 4-6 7-6(5) 6-2, maturato dopo più di due ore e mezzo di autentica battaglia, consegna alla maceratese l’11ma vittoria stagionale, nonchè la quinta di fila ai danni della tennista francese, che si era invece aggiudicata i primi due scontri diretti.

Un risultato importante anche dal punto di vista del ranking, visto che consente a Giorgi di volare in 87ma posizione e di allungare ulteriormente come numero 1 d’Italia a discapito di Jasmine Paolini, che l'aveva superata a inizio settimana ma che ora scivolerà al numero 94 ( causa eliminazione al primo turno di qualificazioni a Monterrey).

Sulla strada di Camila ci sarà ora, ai quarti di finale, la vincente della sfida tra Kasatkina e Bara Irina. Dopo un primo set deciso da un solo break, quello graffiato dalla Cornet nel quinto game, nel secondo è l'azzurra l’unica a procurarsi opportunità in risposta.

La francese è però brava a salvarsi, annullando un totale di sei palle break tra sesto e decimo game e riuscendo così ad allungare il parziale al tie-break. Qui, dopo un doppio scambio di mini-break, Cornet strappa nuovamente il servizio all'avversaria e sale 5-4, con due servizi a disposizione per chiudere.

La grande chance si tramuta però nel più beffardo dei rimpianti per la transalpina, che commette due sanguinosi doppi falli e consegna così il set point a Camila, brava a capitalizzare con un grande smash.

È un brutto colpo per Cornet, che nel terzo set cala anche fisicamente e si consegna con un 6-2 senza storia. Più comodo il successo di Sofia Kenin, numero 1 del seeding e campionessa degli Australian Open. Con un roccioso 6-4 6-3, l’americana piega all’esordio la Diatchenko e stacca così il pass per il secondo turno, dove affronterà la qualificata Cristian.

Intanto, a Monterrey, continua il periodo nero di Sloane Stephens. L’americana, che già al primo turno non aveva convinto cedendo un set alla numero 497 Emma Navarro, viene infatti sorpresa dalla fresca finalista di Acapulco Leylah Fernandez, che incassa con merito il 6-7(4) 6-3 6-3 finale dopo poco più di due ore di contesa.

Per l’ex campionessa degli US Open, precipitata in 37ma posizione nel ranking, non accenna dunque ad arrestarsi una crisi che l’ha vista uscire sconfitta in cinque occasioni su sei in questo 2020, per due volte peraltro contro tenniste fuori dalla top 200 (Radionova ad Adelaide e Zarazua ad Acapulco).

La Fernandez, che si presentava a questo torneo da numero 126 del mondo ma che salirà sicuramente da lunedì prossimo, attende ora ai quarti una tra Svitolina e Govortsova.

Photo Credit: Getty Images CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI