Wta Tour - Niente finale Serena-Wozniacki ad Auckland. A Brisbane sarà Pliskova-Keys


by   |  LETTURE 1942
Wta Tour - Niente finale Serena-Wozniacki ad Auckland. A Brisbane sarà Pliskova-Keys

Il ruolo della guastafeste ad Auckland tocca a Jessica Pegula. La statunitense si ribella al più scontato degli epiloghi, mette fine all'avventura di Caroline Wozniacki e "nega" alla danese l'ultimo atto con Serena Williams.

La due volte finalista del torneo (che sporca il taccuino con trentaquattro errori non forzati e che corregge il tiro con appena diciassette vincenti) non sfrutta nemmeno un set di vantaggio. Recupera, sì, un break di ritardo nel secondo, ma alza sostanzialmente bandiera sul 4-4.

Pegula, nonostante il 44% di prime in campo, domina il confronto tecnico-tattico e con un mega-parziale di 8-0 schizza sul 3-6 6-4 6-0. "Serenona" ferma invece il cronometro dopo quarantatré minuti. Nella sfida-generazionale con Amanda Anisimova (alla prima semifinale dal Roland Garros) sfrutta le cinque palle break che ha a disposizione, impreziosisce il bottino con otto ace e diciassette vincenti, griffa il successo sul 6-1 6-1.

Doppio impegno nella giornata conclusiva per la campionessa statunitense, che in compagnia di Wozniacki andrà a caccia del titolo anche in doppio. Ekaterina Aleandrova si unisce al club delle prime volte a Shenzhen. Dopo i tre successi consecutivi a Limoges (nel circuito minore) la russa sfata il tabù anche tra le Big.

A una manciata di ore dallo "sgarbo" a Garbine Muguruza liquida Elena Rybakina con un netto 6-4 6-2 e ritocca anche il best ranking. Si siederà infatti sul ventiseiesimo gradino del ranking. Brisbane è teatro del primo Premier in stagione, manco a dirlo del primo drama nel Circus.

La sfida tra Naomi Osaka e Karolina Pliskova chiude il programma del Day 6 e tocca quasi le tre ore sul cronometro. Preludio: un primo set da novantotto punti. La nipponica sfrutta solo una delle tredici palle break che ha a disposizione.

Vince la prima frazione al tie break, ma con la battuta a disposizione nel dodicesimo game non chiude. Pliskova recupera lo svantaggio con un guizzo a un passo dal baratro, si spinge fino a un secondo tie break e alla distanza dilaga.

Chiude sul 6-7(10) 7-6(4) 6-2, trova posto in finale per la terza volta e prenota la sfida con Madison Keys. Che in rimonta superea invece Petra Kvitova. CLICCA QUI PER CONSULTARE TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA E IL PROGRAMMA DI DOMANI Photo Credit: Getty Images