Andy Roddick: “Con Coco Gauff bisogna essere pazienti”


by   |  LETTURE 1770
Andy Roddick: “Con Coco Gauff bisogna essere pazienti”

Coco Gauff, la più giovane tennista di sempre ad essersi qualificata nel main draw di Wimbledon (a soli 15 anni), dove si è spinta fino agli ottavi di finale, giocherà quest’anno la sua prima edizione degli Us Open di Flushing Meadows, dopo aver ricevuto una wild card dall’organizzazione del torneo.

Inutile dire quanto gli Stati Uniti e gli appassionati di questo sport si aspettino dalla giovanissima di Atlanta, specialmente adesso, dopo l’exploit di Wimbledon, dallo Slam di casa. Tuttavia Andy Roddick, vincitore degli Us Open 2003, invita i fan e l’organizzazione del torneo ad avere pazienza e a non spingere immediatamente la Gauff sotto troppi riflettori: “Spero che le persone abbiano una buona dose di pazienza con lei.

Ha 15 anni e non so se mi piacerebbe vederla subito sull’Arthur Ashe Stadium la prima sera, spero che le persone le diano un po’ di spazio per crescere e muovere i propri passi. Speriamo tutti che faccia un percorso sorprendente come a Wimbledon, ma subirà delle sconfitte sul suo percorso, fa parte del processo di apprendimento.

Nessuno ha diritto al successo così rapidamente. Spero accada, credo che lei sia importante per lo sport. Adoro il modo con cui si occupa dei propri affari, spero soltanto che la gente abbia un poco di pazienza e sarebbe carino se ci fosse una sorta di assistenza e accompagnamento per lei verso i riflettori invece di metterla direttamente al centro dell’attenzione”.

Al primo turno dello Slam newyorkese Coco Gauff se la vedrà con un’altra giovane giocatrice, la russa Anastasija Potapova, all’esordio agli Us Open proprio come l’americana.