Wta Bronx - Giorgi, che spreco! Il titolo va a Linette


by   |  LETTURE 5433
Wta Bronx - Giorgi, che spreco! Il titolo va a Linette

Dopo un’estate decisamente altalenante – condita dalla finale a Washington e dai passi stop all’esordio a Toronto e Cincinnati – Camila Giorgi si ferma a un passo dal traguardo anche nel Bronx Open.

Neonato torneo quasi interamente finanziato dalla WTA. Ai piedi dell’ultimo Slam stagionale, e con due massacranti maratone sulle spalle, la numero uno azzurra non sfrutta comunque quattro palle per il doppio break nel terzo e con un 4-2 da custodire perde addirittura sedici degli ultimi diciotto punti.

Magda Linette, reduce dalle qualificazioni, completa l’opera con un roccioso 5-7 7-5 6-4 e trionfa così per la prima volta nel circuito maggiore. Camila concentra in avvio la stragrande maggioranza delle difficoltà (condito peraltro da un tragico turno di battuta da tre doppi errori) ma trova comunque armi sufficientemente valide per rientrare e mettere la testa avanti.

Di fatto, ricompattato il punteggio sul 3-3, vince più del 75% con la prima palla, domina tatticamente e tecnicamente da fondocampo e nell’undicesimo game affonda il colpo decisivo. Linette, che contribuisce alla causa con due pessime soluzioni in fase di impostazione e non oppone poi una grossissima resistenza nell’ultimo game, si affaccia poi al secondo set con un mega-parziale di 3-0.

Camila (che rimedia a una seconda falsa partenza e che accetta con più tranquillità gli scambi prolungati) non sfrutta quattro chance di break nel nono game e solo in quello successivo riesce a recuperare da una pericolosissima situazione di 15-40.

Linette, più lucida e meno fallosa, ai piedi del tie break ricrea la stessa situazione e con un guizzo sulla diagonale destra dopo un massacrante braccio di ferro forza la questione al terzo. In quella che si trasforma rapidamente in una battaglia di nervi, più intensa che bella, i tentativi di fuga di Camila si rivelano decisamente sterili.

Con la lancetta della benzina vicina allo zero, e una scarsissima quantità di soluzioni a disposizione, la tennista polacca lascia per strada il servizio in avvio ma cancella quattro palle per il doppio break nel quarto gioco.

A un passo dal baratro, grazie agli errori e agli orrori dell'avversaria, rientra poi prepotentemente in carreggiata e dopo l’aggancio sul 4-4 ribalta completamente la situazione mantenendo il servizio a zero. Chiudere è poi praticamente una formalità.. Photo Credit: Getty Images