Halep: “Problema al tendine d’Achille, con Serena sarebbe stata dura...”


by   |  LETTURE 6366
Halep: “Problema al tendine d’Achille, con Serena sarebbe stata dura...”

La giovanissima Marie Bouzkova, classe 1998 e numero 91 del mondo, ha sconfitto ieri la testa di serie numero 4 del torneo di Toronto, nonché recente campionessa di Wimbledon, Simona Halep. Dopo il primo set conclusosi sul punteggio di 6-4 per la ventunenne di Praga, la tennista romena è stata infatti costretta al ritiro.

“Dall’inizio della settimana ho sentito un po’ di fastidio al tendine d’Achille”, ha ammesso in conferenza stampa Halep. “Oggi è accaduto ancora di più ed è stato difficile per me giocare.

Ho preferito essere cauta e non rischiare troppo per i prossimi tornei. Domani avrei dovuto giocare con Serena e non sarebbe stato facile”. Decisione, quella della romena, presa sicuramente anche in vista dei prossimi Us Open.

La Bouzkova è stata avanti 4-0 nell’unico set disputato contro la campionessa in carica di Wimbledon, prima che questa la recuperasse sul 4-4. Qui, l’allungo finale della ceca che le ha permesso di vincere il suo undicesimo set consecutivo nelle ultime sei partite vinte.

La Bouzkova si è detta comunque rammaricata dal ritiro della Halep: “Certo che mi è dispiaciuto che Simona si sia dovuta ritirare. Come ho detto in campo, mi è davvero piaciuto giocare contro di lei, anche se è stato solo per un set.

E’ stata una grande esperienza e adesso non vedo l’ora di giocare contro Serena”. Serena Williams che, tra l’altro, è anche la grande ispirazione della Bouzkova: “Serena è stata il mio idolo quando crescevo.

Il modo in cui gioco, la mia tecnica, sono un po’ … come dire … il mio rovescio è un po’ simile al suo. Proverò solo a godermi il match e a combattere”. Per la Bouzkova, quella contro la Halep è la prima vittoria contro una Top 5 e la seconda su una Top 10, dopo il successo qualche giorno fa nello stesso torneo ai danni di Sloane Stephens.

“Credo che il mio gioco si sia fatto sempre più sicuro dopo ciascuna partita”, ha commentato. “Oggi credo che abbia giocato il mio miglior set qui. Sono stata in grado di difendermi in un sacco di occasioni e di essere anche aggressiva.

Quindi è qualcosa che, insomma, è migliorato durante tutto il torneo. Mi sto solo divertendo sempre di più, sto diventando sempre più sicura col mio gioco. Adesso mi sento molto meglio nel scendere sul campo centrale rispetto al primo match, quindi anche questo mi aiuta”.

. Insomma, la grande sicurezza e confidenza acquisite col progredire delle partite sembrano decisamente essere i segreti dell’incredibile exploit della giocatrice ceca, già vincitrice di 12 titoli ITF: “Sicuramente questa è stata una delle chiavi per le mie vittorie qui”. E ora la grande sfida con Serena Williams: anche stavolta, per Marie Bouzkova non c’è nulla da perdere.