Wta Washington - Giorgi batte un altro colpo, si arrende anche Diyas


by   |  LETTURE 3463
Wta Washington - Giorgi batte un altro colpo, si arrende anche Diyas

Il nostro è un giochino fatto sostanzialmente di sensazioni. Ne è testimone persino Camila Giorgi, a Washington con gli spettri di un infortunio polso e un fardello di otto sconfitte consecutive da sostenere, che dopo Vickery e Peterson supera a pieni voti anche il complicato test Zarina Diyas.

Nel 6-3 6-2 che confeziona in poco più di 70 minuti di gioco, e che costruisce con due mega-parziali, fa valere la maggiore esperienza, la migliore rapidità negli spostamenti laterali e ìn particolar modo la superiorità da fondocampo nei (pochi) scambi prolungati.

Piuttosto evidente a parità di condizioni. Camila tentenna in entrambe le frazioni solo quando ha già due break di vantaggio e alla fine della corsa non spreca neanche troppe energie. L’azzurra ritorna a battere un vero colpo dalla finale a Linz datata ottobre 2018 ed entra in rotta di collisione ai piedi di un'altra finale con la sorprendente diciassettenne Catherine McNally, manco a dirlo alla prima esperienza nel circuito maggiore e addirittura in finale nel tabellone di doppio con Coco Gauff.

Il battaglione under 21 a Washington avanza anche con la russa Anna Kalinskaya, che supera in tre set Kristina Mladenovic, adesso chiamata alla sfida in semifinale con Jessica Pegula. Abbiamo le magnifiche quattro anche a San Jose.

Anche se con qualche sorpresa in più. Di fatto i sogni di Elina Svitolina, numero uno del seeding e in controllo sul 6-1 5-3 contro Maria Sakkari, si sgretolano e si trasformano in incubi quando non sfrutta nessuno dei tre match point che ha a disposizione e si lascia trascinare al tie break.

Ricompattato il punteggio, la tennista greca approfitta delle scarsissime energie nervose rimaste nel serbatoio dell’avversaria, recupera un break di ritardo anche nel terzo e alla fine sigilla il successo sull’1-6 7-6 6-3.

Salta anche Amanda Anisimova, sconfitta dopo quasi tre ore di gioco da Saisai Zhang, mentre riispettano il pronostico e non mancano l’appuntamento con le semifinali Aryna Sabalenka e Donna Vekic. Che contro Kristie Ahn ha praticamente problemi solo nella prima frazione.

La bielorussa ha invece bisogno di una piccola rimonta per mettere fine alla marcia di Carla Suarez Navarro. Clicca qui per tutti i risultati di giornata