Kiki Bertens: "per non pagare una multa ho offerto un milkshake"



by   |  LETTURE 5698

Kiki Bertens: "per non pagare una multa ho offerto un milkshake"

Tutto quel che succede nella vita di un tennista è spesso motivo di interesse e curiosità per i fan, che desiderano conoscere ogni aspetto più recondito fuori dal campo dei propri idoli. Kiki Bertens ha pensato bene, durante l’Ibema Open a Rosmalen, di confessare in un’intervista la sua specialità, non esattamente encomiabile, fuori dal campo.

Prendere multe per eccesso di velocità. Niente di speciale, quindi. Niente di speciale finché non si arriva a “corrompere” un agente di polizia, che ti ha fermato, con un milkshake. Kiki Bertens sta percorrendo con la sua Volvo l’A16 olandese ( autostrada che dal confine belga arriva a Rotterdam) ad una velocità quanto meno eccessiva: “stavo guidando l’A16 di sera e si dovrebbe andare a 100 km orari.

Ma chi è che lo fa? Nessuno. Poi improvvisamente ecco la polizia. Che mi fa accostare”. Una volta fermata, Kiki Bertens, si affida alla fantasia per evitare guai: “volevo essere scherzosa e ho offerto un milkshake al poliziotto da Mc Donald’s”.

Giustamente privo del senso dell’umorismo, l’agente di polizia ha chiosato dicendole: “no, signora, queste sono cose serie”. Peccato Kiki, non ha funzionato.