Wta Miami - Andreescu non si ferma, rimonta mozzafiato


by   |  LETTURE 3482
Wta Miami - Andreescu non si ferma, rimonta mozzafiato

È una giornata densa di match, sorprese e rimonte. Il Miami Open al femminile completa i primi turni interrotti ieri e presenta anche qualche big in campo tra le teste di serie che entrano direttamente al secondo turno.

La più alta tra quelle impegnate è Petra Kvitova che assolve al proprio dovere regolando in due set ordinati e sostanzialmente dominati Maria Sakkari. Miami saluta poi la prima vittoria di un certo spessore in un anno fin qui orribile per Caroline Garcia: la francese approfitta delle molte chance buttate via da Victoria Azarenka – tre volte campionessa del torneo della Florida – e si aggiudica il match per 6-3 6-4.

L’altra tri-campionessa di Miami, Venus Williams, bagna l’esordio al primo turno con una vittoria contro la qualificata Jakupovic. Clamorosa, invece, la rimonta di Bianca Andreescu, vincitrice domenica a Indian Wells e per distacco la giocatrice del momento nel panorama Wta.

La diciottenne canadese era indietro 6-4 5-1 contro Begu, prima di avviare una rimonta straordinaria: Andreescu cancella un match point, pareggia i conti, trascina il set al tie-break e lo domina per 7-2. A quel punto diventa quasi un gioco da ragazzi vincere in carrozza il terzo set e la partita.

Probabilmente questo di Miami sarà l’ultimo torneo di Bianca giocato senza testa di serie. Onora come meglio non potrebbe la wild card accordatale dagli organizzatori Cori Gauff: 15 anni e un futuro da vertice che tutti le pronosticano all’unisono.

L’americana batte in rimonta un’altra wild card giovanissima, Mcnally anni 17, e raggiunge Kasatkina al secondo turno. In chiusura di programma sul campo centrale, perde in maniera sciagurata Madison Keys, che pareva aver girato la questione contro Stosur quando aveva vinto il secondo set dopo essere stata indietro per 0-3.

L'americana sciupa un break di vantaggio nel terzo set e perde gli ultimi quattro game consegnando così un colpo di coda alla veterana australiana.