Wta Pechino - Osaka Singapore e vittoria. Ostapenko a casa in bicicletta


by   |  LETTURE 2560
Wta Pechino - Osaka Singapore e vittoria. Ostapenko a casa in bicicletta

Contrariamente a quanto accaduto la settimana scorsa a Wuhan, sembra che il China Open di Pechino rispetti molto più le gerarchie dettate dalle teste di serie. Nella giornata odierna ne stecca soltanto una, pur roboante non tanto per la sconfitta quanto per la modalità con la quale si è materializzata.

Si tratta di Jelena Ostapenko che, come si è soliti dire in gergo, torna a casa in bicicletta dopo essersi schiantata su Qiang Wang. 55 minuti per disegnare un umiliante 6-0 6-0, un doppio bagel senza appello per la lèttone che fa fatica a vincere un punto su tre col servizio a disposizione, dilaniata anche da 10 doppi falli spalmati in sei turni di battuta.

Fa un game in più cambiando leggermente la forma ma non la sostanza Danielle Collins, asfaltata da Naomi Osaka in 52 minuti per 6-1 6-0. Bel modo per la campionessa degli Us Open per festeggiare la qualificazione  alle Finals di Singapore, ufficializzata poco prima del match che ha spedito Osaka agli ottavi di finale. Chiude in due set anche la testa di serie più alta tra quelle impegnate oggi: Angelique Kerber festeggia con la vittoria la decima sfida in carriera contro Suarez Navarro vincendo al tie-break il primo set, prima di dilagare per 6-1 nel secondo.

Successo simile anche per Caroline Garcia, numero 4 del seeding e soprattutto campionessa in carica del China Open pechinese. La francese perde soltanto una volta la battuta ma non va oltre un equilibrato 7-6 6-3 contro la qualificata Hercog.

Vittorie facili per Sloane Stephens, Dominika Cibulkova e Kiki Bertens, mentre occorre rimontare un set ad Anett Kontaveit per piegare Siegemund.

Clicca per visualizzare i risultati di Pechino

↓ VISUALIZZA RISULTATI ↓