WTA ROMA - Halep e Wozniacki devastanti, ruggisce Sharapova. Caos Pliskova


by   |  LETTURE 2579
WTA ROMA - Halep e Wozniacki devastanti, ruggisce Sharapova. Caos Pliskova

La giornata odierna degli Internazionali BNL d’Italia ha regalato forse l’incontro qualitativamente più apprezzabile almeno fino a questo momento. Sul Campo Centrale del Foro Italico Maria Sharapova e Dominika Cibulkova hanno dato vita a due ore e mezza di emozioni e colpi spettacolari, culminate con il trionfo in rimonta della siberiana per 3-6 6-4 6-2.

L’ex numero uno del mondo, tre volte campionessa all’ombra del Colosseo (2011, 2012 e 2015), ha patito enormemente la solidità della veterana slovacca assolutamente impeccabile durante la prima metà di gara. Alla distanza è tuttavia emersa la maggiore incisività della russa, sospinta anche dal pubblico romano che nei riconosce l’inimitabile carisma in ogni singola apparizione.

Agli ottavi troverà a sorpresa l'australiana Daria Gavrilova, protagonista di uno degli incontri più pazzi della stagione contro Garbine Muguruza. La spagnola si è fatta annullare ben due match point nel terzo set prima di crollare al tiebreak decisivo intorno alle due di notte.

A dir poco surreale quanto avvenuto sul Pietrangeli tra Karolina Pliskova e Maria Sakkari, con l’affermazione a sorpresa della tennista greca al termine di una battaglia incredibile durata quasi due ore e mezza. Sul 5-5 40-40 del terzo e decisivo parziale, la ceca ha rischiato uno smash che è atterrato nei pressi della riga come suffragato anche dalle riprese televisive.

La giudice di linea ha però chiamato la palla “out” in cospicuo ritardo, tanto da non permettere alla numero sei del seeding di rendersi conto dell’errore e quindi della conseguente palla break in favore della rivale.

Una volta accortasi del terribile abbaglio, a nulla è servito il tentativo di Karolina di far correggere la decisione, visto che né il giudice di sedia né il supervisor sono stati in grado di rintracciare il punto in cui era caduta la pallina.

Nonostante la portacolori ellenica abbia addirittura invitato la sua avversaria a ripetere il punto, alla fine Marta Mrozinska è rimasta sulla chiamata iniziale assegnando quindi il vantaggio a Sakkari. Inutile dire come da quel momento Pliskova abbia del tutto spento la lampadina, non stringendo poi la mano all’arbitro a fine match e colpendo ripetutamente il suo seggiolino a suon di racchettate.

Si mormora ora persino l’eventualità di una squalifica a ridosso del Roland Garros, dove Karolina avrà l’obbligo di difendere i 780 punti della semifinale raggiunta lo scorso anno.

Avanza senza nessun patema la numero uno del seeding Simona Halep decisamente in grande spolvero, anche se ci si attendeva molto di più dalla giapponese Naomi Osaka che non è mai riuscita ad entrare in partita come esemplifica il 6-1 6-0 conclusivo in un’ora esatta di gioco.

Al prossimo turno la rumena se la vedrà con la statunitense Madison Keys, giustiziera oggi della croata Donna Vekic a coronamento di una sfida assai equilibrata e decisa da un paio di tiebreak che hanno ostentato ancora una volta la caparbietà della 23enne di Rock Island.

Tutto semplice anche per Caroline Wozniacki impegnata nel tardo pomeriggio contro la belga Alison Van Uytvanck. La campionessa degli Australian Open ha infatti sofferto soltanto nel secondo set archiviando comunque la pratica sullo score di 6-1 6-4 in poco più di un’ora e mezza. Il prossimo ostacolo, la lettone Anastasija Sevastova, ci fornirà qualche indicazione ulteriore in merito al suo reale stato di forma.

Due maratone pazzesche hanno consentito ad Angelique Kerber e Venus Williams di staccare il pass per gli ottavi di finale, se si considera che entrambe le giocatrici hanno avuto bisogno di ricorrere al terzo set prima di avere la meglio rispettivamente sulla rumena Irina-Camelia Begu e sulla russa Elena Vesnina.

Sorridono Daria Kasatkina, autrice di una buona performance all’ora di pranzo contro l’americana Danielle Rose Collins, e Sloane Stephens, capace di complicarsi la vita dinnanzi all’estone Kaia Kanepi salvo poi spuntarla grazie al risultato di 6-0 5-7 6-4. Bene infine la britannica Johanna Konta, pronta adesso a dar del filo da torcere alla detentrice del Roland Garros Jelena Ostapenko.

Clicca qui per visualizzare i risultati odierni degli Internazionali BNL d'Italia

↓ VISUALIZZA RISULTATI ↓