WTA STOCCARDA - Pliskova fa il suo dovere, ultimo ostacolo Vandeweghe


by   |  LETTURE 1166
WTA STOCCARDA - Pliskova fa il suo dovere, ultimo ostacolo Vandeweghe

Tra ritiri e illustri eliminazioni, il nome di Karolina Pliskova sembra quello maggiormente accreditato a sollevare il trofeo nel prestigioso WTA Premier di Stoccarda, a maggior ragione dopo aver assistito al dominio odierno al cospetto della rivelazione estone Anett Kontaveit.

La campionessa ceca, accreditata della quinta testa di serie, ha infatti rifilato un perentorio 6-4 6-2 all’avversaria in appena un’ora e sette minuti di assolo, senza nemmeno dare l’opportunità all’attuale numero 31 delle classifiche mondiali di ostentare le ottime indicazioni fornite durante gli scorsi giorni.

La tennista di Louny non ha concesso alcuna palla break nell’arco dell’intero match, oltre a mostrare un’incisività da fondo campo che la rende davvero incontenibile specie se unita ad una tremenda aggressività in risposta.

Poco da fare dunque per la 22enne di Tallinn che ha dovuto ben presto rinunciare al sogno di spingersi fino all’ultimo atto, dove invece Karolina proverà a salire in doppia cifra alla voce trionfi nel circuito WTA. Si tratterebbe comunque del primo successo in questo 2018, a svariati mesi di distanza dalle tre perle incastonate la scorsa annata.

Dall’altra parte della rete si troverà però di fronte una scatenata Coco Vandeweghe alla sua prima finale sul rosso, che ha impiegato appena 74 minuti complessivi per arginare la resistenza della francese Caroline Garcia ottenendo così la terza vittoria ai danni di una Top 10 nel corso di questa settimana (Simona Halep e Sloane Stephens le due precedenti vittime).

L’equilibrio è perdurato sostanzialmente fino al 4-4 della frazione inaugurale, quando la 26enne newyorkese ha infilato il turbo subissando di accelerazioni la malcapitata rivale che si era aggiudicata il loro primo precedente assoluto nel circuito maggiore andato in scena nel 2014 a Wuhan.

Ancor più a senso unico l’andamento del secondo parziale durato appena 35 minuti, complice soprattutto il filotto mortifero di quattro game consecutivi messo a referto dalla statunitense dinnanzi alla scarsa resistenza della sesta favorita del seeding. Il 6-4 6-2 conclusivo appare fin troppo benevolo in considerazione del dominio ammirato sul terreno di gioco.

La portacolori a stelle e strisce andrà quindi a caccia domani del terzo titolo in carriera dopo la doppietta a ‘s-Hertogenbosch nelle edizioni 2014 e 2016, il primo stagionale, auspicando magari di porre fine ad un digiuno che prosegue ormai da troppo tempo vista la caratura di questa giocatrice troppo spesso sottovalutata.

Coco non partirà certamente battuta, se si considera che è avanti 3-2 nel bilancio degli h2h e si è anche imposta nell’ultimo incontro disputato ai quarti di finale degli US Open 2017. Pochi mesi prima Pliskova era invece uscita vittoriosa proprio nella cornice del Porsche Tennis Grand Prix.

Clicca qui per visualizzare i risultati del WTA di Stoccarda

↓ VISUALIZZA RISULTATI ↓