WTA BASTAD - Wozniacki prevale alla distanza, in finale sfiderà Siniakova


by   |  LETTURE 1341
WTA BASTAD - Wozniacki prevale alla distanza, in finale sfiderà Siniakova

Caroline Wozniacki stacca il pass per la finale numero 47 in carriera, la seconda a Bastad dopo quella persa nel 2009. La tennista di Odense batte in tre set Elise Mertens, prevalendo col punteggio di 7/5 4/6 6/2 dopo due ore e 7 minuti di gioco. Una partita dagli alti e bassi per la Wozniacki, calata nel secondo set a livello mentale ma capace di fare la differenza nel parziale decisivo, che in questo torneo l'ha vista vincere anche contro Parmentier e Golubic. Mertens è sempre stata costretta a rincorrere alla battuta, come dimostrano le 14 palle break concesse in totale e soprattutto un rendimento incostante tra ace e doppi falli, bilancio negativo di 5 a 9. Dovesse conquistare il torneo, la Wozniacki supererebbe Elina Svitolina al quinto posto della classifica WTA, trovandosi a solamente 30 punti dalla numero 4 Garbine Muguruza. 

Sopravvive e sogna anche Katerina Siniakova, che conferma la finale del 2016 battendo Caroline Garcia con un solido 6-2 7-5. La ceca, brava a dominare il primo set e a contenere tutti i tentativi di rimonta della numero 20 del mondo nella seconda frazione, agguanta il successo numero 17 in stagione e l'atto conclusivo numero 4 in carriera. 

A Nanchang rispettano il pronostico le due maggiori favorite rimaste in gara - Shuai Peng e Nao Hibino - che vincono agevolmente i loro rispettivi incontri e centrano l'obiettivo finale senza lasciare troppe energie per strada. Peng liquida senza patemi la cinese Xin-Yun Han con un perentorio 6-0 6-3, tutto facile anche per Hibino. Per la giapponese - che acciuffa a Nanchang la finale numero quattro in carriera - l'ostacolo Yafan Wang si rivela inconsistente: senza storia il 6-0 6-2 che matura in poco più di 60 minuti di gioco. Quello in finale, sul cemento cinese, sarà il primo confronto diretto tra le due.