WTA PECHINO - Agnieszka Radwanska fa venti! Sconfitta una spenta Johanna Konta


by   |  LETTURE 2949
WTA PECHINO - Agnieszka Radwanska fa venti! Sconfitta una spenta Johanna Konta

L'aria di Pechino fa bene ad Agnieszka Radwanska. La polacca batte in due set Johanna Konta e conquista il secondo titolo nella capitale cinese, il terzo stagionale dopo Shenzhen e New Haven, il ventesimo in tutta la sua carriera.

In una partita non indimenticabile ha comunque sempre avuto l'inerzia del match dalla sua e non ha mai dato l'impressione che la partita potesse scapparle di mano. Tra l'altro è il terzo titolo Premier Mandatory per la tennista di Cracovia (Pechino 2011 e Miami 2012 gli altri due) e tra le tenniste in attività solamente Seren Williams, Victoria Azarenka e Maria Sharapova hanno fatto meglio.

L'inizio di partita è subito favorevole alla polacca che nel terzo gioco strappa il servizio alla Konta. Il copione tattico della partita sembra ben definito: la britannica prova a spingere e muovere il gioco da fondo mentre la Radwanska si difende e fa spiazientire la sua avversaria con le sue solite traiettorie velenosissime.

Agnieszka è anche cinica perché nel primo set ha due palle break a disposizione e le sfrutta entrambe involandosi sul 5-2. Qui la Konta riesce a rifarsi sotto e mette anche apprensione alla sua avversaria visto che si porta sul 4-5 e nel decimo gioco sbaglia due smash pazzeschi di cui uno sulla palla break che di fatto decreta la conquista del primo set per la tennista polacca.

La Konta prova a reagire, ma già nel primo game del secondo set si complica maledettamente la vita da 40-0 in suo favore offrendo palla break, ma riesce prontamente ad annullarla e a salvarsi. Il break però è solo rimandato di qualche minuto, la polacca prende il volo nel terzo gioco e di fatto mette entrambe le mani sulla partita e di conseguenza sul titolo.

Tanti, troppi, gli errori della Konta che in pochi minuti si trova sotto per 4-1 pesante nel secondo parziale, la britannica prova la reazione in una situazione disperata, ma spreca malamente anche le ultime due palle break. Il match è ormai ai titoli di coda, dopo novantacinque minuti di gioco la polacca chiude i conti con lo score finale di 6-4 6-2.

Per la Konta rimane comunque un torneo da ricordare visto che domani entrerà per la prima volta in carriera in top ten, sarà numero nove, e in questi ultimi tornei dell'anno potrà dare la caccia al Masters di Singapore: risultato che sarebbe davvero inaspettato per la tennista residente ad Eastbourne.