WTA WUHAN - Petra Kvitova vince un'epica battaglia con Angelique Kerber e vola ai quarti!


by   |  LETTURE 1592
WTA WUHAN - Petra Kvitova vince un'epica battaglia con Angelique Kerber e vola ai quarti!

3 ore e 20 minuti di puro spettacolo, e alla fine è Petra Kvitova a battere 6-7(10) 7-5 6-4 la numero 1 del mondo Angelique Kerber, in quello che sarà forse ricordato come il match più avvincente dell’anno.

Un turbinio di infinite emozioni e continui capovolgimenti di fronte, con la ceca che fa la partita infilando una serie impressionante di vincenti (ben 54 a fine match, contro i 22 di Kerber) e gratuiti (addirittura 62, il doppio dell’avversaria), e la tedesca che esibisce le solite fantascientifiche difese ma che alla fine non può che arrendersi allo strapotere di una Kvitova formato deluxe.

La campionessa dell’edizione 2014 festeggia così nel migliore dei modi il 10mo gettone di presenza a Wuhan (9 vittorie e una sola sconfitta), centrando il 100mo successo in carriera nei match conclusisi al terzo set ed agguantando la parità sul 5-5 negli scontri diretti contro la Kerber. Per Petra si tratta inoltre del quarto successo di sempre contro tenniste numero 1 del mondo, avendo battuto anche Safina agli US Open del 2009, Wozniacki alle Finals del 2011 e infine Serena Williams, lo scorso anno, sulla terra di Madrid.

Già il primo set è una battaglia di quasi un’ora e mezzo, in cui Kerber, conquistato il break in apertura, cede i tre successivi turni di servizio, trovandosi sotto 2-4. Dopo aver raggiunto Kvitova sul 4-4, la tedesca annulla un set point nel dodicesimo gioco e si guadagna così l’approdo al tie-break.

Qui la ceca manca l’appuntamento con altri tre set point, e alla fine è costretta ad arrendersi con un 12-10 al cardiopalma. La reazione della due volte campionessa di Wimbledon arriva puntuale nel secondo set, quando Kvitova va per due volte avanti di un break e giunge ad avere, sul 5-3, un set point su servizio Kerber, che però si salva ancora.

La tedesca completa anzi la rimonta nel decimo gioco, quando strappa il servizio all’avversaria all’ultima occasione utile ed impatta così sul 5-5. Con una reazione d’orgoglio, Kvitova torna però avanti di un break, e stavolta chiude i conti sul 7-5 al terzo set point, rimandando le sorti di un match già epico al terzo e decisivo parziale.

Qui a decidere è il chirurgico break messo a segno dalla ceca nel game inaugurale: dopo aver fallito, nel sesto gioco, una palla del contro-break, Kerber salva nel game successivo due consecutive palle break, che avrebbero consentito alla ceca di volare 5-2 e servizio.

Nell’infinito ottavo gioco, vero e proprio turning point del match, una stremata Kvitova salva ben 7 palle break, prima di incassare ai vantaggi il game del 5-3. Ma lo spettacolo non è certo finito: dopo un match point salvato da Kerber con una grande combinazione servizio-dritto nel nono game, nel decimo e decisivo Kvitova, che serve per chiudere i conti, sale 40-0 e si porta ad un passo dalla meritata vittoria.

Un errore di dritto e un grande punto della tedesca riducono però il gap fino al 40-30, ed il terzo match point consecutivo se ne va addirittura con un doppio fallo. Kvitova sembra reggersi in piedi a malapena, e complice un crampo regala all’avversaria la clamorosa palla del contro-break.

Dopo altri due match point falliti e una seconda palla break salvata, la ceca riesce però a chiudere con uno splendido vincente di dritto lungolinea, l’ennesimo di una gara letteralmente memorabile, e a conquistare un meritatissimo quarto di finale.

Tra meno di 24 ore, Kvitova dovrà sfidare Johanna Konta, che ha estromesso la testa di serie numero 7 Carla Suarez Navarro per 7-5 7-6(6). Per la britannica, che qui fece quarti anche lo scorso anno perdendo per mano della futura campionessa Venus Williams, si tratta dell’ottava vittoria su 14 partite disputate in carriera contro Top10, la quinta nel 2016.

Tra gli altri match di giornata, Simona Halep supera con un duplice 6-3 Yaroslava Shvedova, vendicando così la sconfitta subita per mano della kazaka nel primo turno delle Olimpiadi di Londra 2012.

La rumena, che qui a Wuhan non aveva mai superato gli ottavi nelle due precedenti apparizioni e che in caso di approdo in semifinale sarà sicura di un posto alle Finals di Singapore, se la vedrà in quarti con la sempre ostica Madison Keys, impostasi 6-1 4-6 6-4 su Daria Kasatkina.

Cade invece la campionessa in carica Venus Williams, sorpresa da Svetlana Kuznetsova con un doppio 6-2: la russa, che nelle due ultime edizioni del torneo cinese non era andata mai oltre il secondo turno, passa così in vantaggio negli scontri diretti con Venus (5-4) e centra la terza vittoria stagionale contro una Top10, dopo i successi conseguiti ai danni di Simona Halep e Serena Williams rispettivamente a Sydney e Miami.

Per lei ora in quarti c'è la numero 3 del seeding Aga Radwanska, che in chiusura di giornata ha avuto la meglio su Caroline Wozniacki, passando per 6-4 6-2 ed interrompendo una striscia di 4 sconfitte consecutive contro la danese.


WTA WUHAN - risultati ottavi: 4-Simona Halep (Romania) beat Yaroslava Shvedova (Kazakhstan) 6-3 6-3
8-Madison Keys (U.S.) beat Q-Daria Kasatkina (Russia) 6-1 4-6 6-4
9-Svetlana Kuznetsova (Russia) beat 6-Venus Williams (U.S.) 6-2 6-2
11-Johanna Konta (Great Britain) beat 7-Carla Suarez Navarro (Spain) 7-5 7-6(6)
14-Petra Kvitova (Czech Republic) beat 1-Angelique Kerber (Germany) 6-7(10) 7-5 6-4
3-Agnieszka Radwanska (Poland) beat Caroline Wozniacki (Denmark) 6-4 6-2