WTA STOCCARDA - Torna in finale Angelique Kerber: sfiderà Laura Siegemund che batte anche Radwanska!



by   |  LETTURE 1511

WTA STOCCARDA - Torna in finale Angelique Kerber: sfiderà Laura Siegemund che batte anche Radwanska!

Finalmente Angelique Kerber! Terza finale dell'anno per la tedesca, la prima dopo il successo degli Australian Open. In semifinale la tedesca si è imposta su Petra Kvitova per 6/4 4/6 6/2. Gli head to head vedevano avanti la ceca per 4-3, ma Angelique aveva vinto l'ultima sfida giocata, alle WTA Finals nel 2015.

Il primo set, e per certi versi l'intero match, lo decide nel bene e nel male la Kvitova, molto propositiva e aggressiva ma altrettanto fallosa. Già nel terzo gioco arriva il break della Kerber grazie a un sanguinoso doppio fallo a fine game.

Nel successivo gioco la tedesca annulla ben tre palle break (non consecutive) e si porta sul 4-1. La ceca non riesce a variare di fronte al gioco solido della Kerber, la quale però inaspettatamente viene brekkata sul 3-4, game terminato con una risposta vincente della Kvitova.

La numero 3 del mondo tuttavia non si scompone, brekka di nuovo la sua avversaria e sul 5-4 annulla una pericolosa palla break. Nella seconda frazione poche le chance delle due in ribattuta, da registrare, fino al decimo game, solo due palle break non sfruttate dalla Kvitova, premiata sul 5-4 dal suo maggiore coraggio contro una Kerber troppo remissiva.

Si va al terzo. Nel parziale decisivo, caratterizzato dall'incostanza (specie da parte della Kvitova),e dall'imprevedibilità tipica del tennis femminile, è la Kerber a partire meglio con un break nel primo game.

Ma la ceca non molla, strappa la battuta alla sua avversaria con colpi spettacolari, come un dritto vincente e un rovescio lungolinea in ginocchio, ma fa e disfa, cedendo la battuta per ben due volte, sul 2-3 e sul 2-5. Domani la campionessa in carica sfiderà in un derby tutto tedesco Laura Siegemund che continua a vivere la sua favola e batte, dopo Halep e Vinci, anche Agnieszka Radwańska, letteralmente scherzata per gran parte del match, e messa alle corde con lo score di 6/4 6/2.

Perfetta la Siegemund al servizio: 90% di prime palle messe in campo, con cui nel 63% delle volte ha vinto il punto. Poteva essere ancora più eloquente il punteggio nel primo set, considerando che Radwanska ha salvato due palle break di fila nel game inaugurale.

Si tratta della prima finale in carriera per la Siegemund, che con questo risultato dalla prossima settimana si assesterà in 42esima posizione. Dovesse vincere, sarà numero 36 del mondo, il che significherebbe un balzo di 35 posizioni rispetto a questa settimana.

È una partita importantissima per lei domani, anche perché potrebbe diventare la terza tedesca meglio classificata, e con l'entry list delle Olimpiadi che dista 45 giorni le sue possibilità di essere a Rio aumenterebbero.

Per quanto riguarda la Kerber, se dovesse essere lei a trionfare rimarrebbe ugualmente in terza posizione, ma appena 15 punti distante dalla Radwanska, che ricordiamo non giocherà il torneo di Roma. WTA ISTANBUL Seconda finale in carriera dopo quella di Tianjin 2015 (persa contro la Radwanska) per Danka Kovinic.

La montenegrina ha battuto Kateryna Kozlova 7/5 6/4 e in finale sfiderà Cagla Buyukakcay, impostasi su Stefanie Voegele con lo score di 6/0 7/5. Si tratta della prima finale WTA in carriera a livello di singolare per la turca.