WTA KATOWICE - Camila Giorgi da batticuore! L´azzurra vola in semifinale. Schiavone sconfitta dalla Cibulkova



by   |  LETTURE 1900

WTA KATOWICE - Camila Giorgi da batticuore! L´azzurra vola in semifinale. Schiavone sconfitta dalla Cibulkova

Camila Giorgi e Katowice: un binomio che continua regalare gioie e vittorie alla tennista azzurra. Camila conquista la terza semifinale in questo torneo, la sesta in tutta la sua carriera e lo fa battendo in tre set la belga Kirsten Flipkens.

La belga nei due precedenti aveva sempre regolato la Giorgi facilmente, ma oggi no, a Katowice no. Un'ottima partita giocata (soprattutto per un set e mezzo), forse la più bella di questo 2016, sin qui avaro di gioie per la tennista di Macerata.

Una partita che sembrava essersi complicata maledettamente, ma Camila è stata brava a rimanere in partita nel terzo set, tra i consueti alti e bassi che ormai la contraddistinguono. I primi quattro game sono abbastanza equilibrati con la Flipkens che trova un paio di passanti davvero eccellenti, ma dal 2-2 in poi c'è una sola donna in campo: è Camila Giorgi.

L'azzurra inanella vincenti su vincenti, serve molto bene e soprattutto non da' ritmo alla sua avversaria, annientandola da fondo campo. La Flipkens è inerme e cede senza reazione la prima frazione di gioco con il punteggio di 6-2.

La musica ad inizio di secondo set non sembra cambiare minimamente, la Giorgi si prende subito un break di vantaggio, salvo poi cederlo nel quarto game. Sembra solo un piccolissimo incidente di percorso perché l'allieva di papà Sergio riprende immediatamente le redini del gioco e continua a giocare un'ottima partita fatta di grandi anticipi e soprattutto di tanti colpi vincenti.

La Flipkens però non si arrende neanche sotto 2-6 2-4 e rimane attaccata all'incontro con Camila che si innervosisce nel momento in cui si fa riprendere nuovamente. La situazione può scappare di mano, ma sul 4-5 30-30 la Giorgi mette a segno un ace importantissimo.

Nell'undicesimo game Camila ha la palla break per servire per il match, ma su un suo colpo profondo che praticamente le avrebbe regalato il punto e di conseguenza il break, viene chiamato out dal giudice di linea con conseguente correzione del giudice di sedia.

Si rigioca il punto, lo vince la Flipkens che da quel momento inanella sette punti di fila e chiude il secondo set per 7-5. Camila è bravissima a non mollare e parte fortissimo nel set decisivo portandosi sul 2-0. L'azzurra non ammazza nuovamente la partita sprecando quattro chance di doppio break nel settimo gioco.

La Flipkens torna nuovamente sotto, sembra lo stesso film, ma la Giorgi si riporta avanti nel punteggio, risorge da 15-40 e chiude i conti con lo score finale di 6-2 5-7 6-4. In semifinale troverà la scatenata lettone Jelena Ostapenko che ha battuto in tre set l'ungherese Timea Babos con il punteggio di 7-6(3) 2-6 6-3.

E' la seconda semifinale in carriera per la Ostapenko che si sta affacciando al tennis di alto livello visto che è molto vicina ad entrare tra le prime 35 giocatrici del mondo. Nell'ultimo quarto di finale di giornata Dominika Cibulkova batte per la quarta volta in altrettanti incontri Francesca Schiavone ed accede alla 22esima semifinale della sua carriera, la terza di questo ottimo 2016.

L'azzurra ha giocato quasi un primo set perfetto, ma non è riuscita a concretizzare chiudendolo a suo favore. La slovacca è rientrata alla grande e poi ha dilagato giocando anche un grande tennis. L'inizio di partita è però a tinte azzurre con la Schiavone che riesce ad imprimere il suo ritmo di gioco e riesce a fare male soprattutto con il diritto.

Probabilmente il momento più importante del set, ma anche della partita, lo si vive nel settimo gioco della prima frazione di gioco. La Cibulkova sotto 2-4 15-40 salva un turno di servizio delicatissimo e da lì la partita cambia.

La milanese non riesce a chiudere il primo set avanti 5-3, subisce il ritorno prepotente di una indemoniata Cibulkova che non solo riesce a pareggiare i conti sul 5-5, ma piazza l'allungo vincente che le permette di chiudere il set con il punteggio di 7-5.

Francesca si demoralizza, comincia a sbagliare in maniera esagerata e dall'altra parte della rete la Cibulkova acquisisce sempre più fiducia e non lascia scampo alla campionessa del Roland Garros 2010. Il punteggio finale recita 7-5 6-1, n semifinale la slovacca se la vedrà con la francese Pauline Parmentier che ha sconfitto la polacca Magda Linette con il punteggio di 6-2 6-4.