WTA TENNIS

WTA STOCCARDA - Sharapova conferma la top 10 e vola in finale con la Ivanovic

-  Letture: 2927

Tennis - Pessima prova per Sara Errani nella semifinale del Wta di Stoccarda, su terra rossa, giocata contro Maria Sharapova. Quest'ultima ha ampiamente rispettato il pronostico della vigilia, annichilendo l'azzurra con il punteggio di 61 62.

A fare la differenza, come sempre, è stato il servizio, oggi più deficitario del solito per la romagnola, incapace di rispedire al mittente i veementi attacchi della russa, impostasi nel primo set grazie a due break, messi a segno nel secondo e nel sesto game.

Ad inizio di seconda frazione vi sono stati tre break di fila, curiosamente tutti a zero, di cui due a favore della bella russa, issatasi poco dopo sul 4/1 e servizio. A questo punto Sara ha recuperato, ai vantaggi, un break di svantaggio, prima di smarrire per la quinta volta di fila la battuta.

Sul 5/1 Masha non ha tremato ed ha ottenuto il pass per la finalissima. Grazie a questa vittoria, la quarta su cinque sfide contro la romagnola (l'unico successo azzurro è maturato per forfait), la russa difende la top ten Wta proprio dall'assalto di Sarita, che può comunque consolarsi con la finale di doppio con l'inseparabile Vinci.

Le favorite del seeding hanno pochi problemi con Jankovic e Kleybanova, sconfitte per 6-3 6-3. Le azzurre troveranno le nr.2 del tabellone Black e Mirza, che la spuntano al supertiebreak con Lottner e Zaja, per 6-2 2-6 10-4.

La conferma del titolo della Sharapova passerà da una brillante Ana Ivanovic, alla sua nona vittoria su dodici scontri con Jelena Jankovic. In un match che al sorteggio del tabellone doveva verificarsi addirittura al primo turno, prima di modificarlo in seguito ad un paio di ritiri e rendere l'attuale nr.12 al mondo testa di serie, Ana passa per la terza volta di seguito sulla connazionale senza concedere set, questa volta per 6-3 7-5.

Solida prestazione per la Ivanovic, che ha perso solamente una volta la battuta in apertura di secondo set, rimontando prontamente lo 0-2 iniziale. Qualche brivido poi al servizio per il match sul 6-5, con due match point sfumati dal 40-15, ed un terzo annullato nonostante la sfortuna di Jelena che perde gli appoggi sulla parità.

Il quarto però è quello buono, quello che le permette di conquistare la terza finale stagionale dopo i titoli di Auckland e Monterrey. Contro la Sharapova, alla sua terza finale consecutiva a Stoccarda, avrà poco da perdere: Ana non batte la russa dal 2007 ed è sotto per 7-2 negli H2H.

WTA MARRAKECH Agguanta la sua prima finale in carriera Romina Oprandi, e lo fa superando la testa di serie nr.1 Daniela Hantuchova al termine di una battaglia durata quasi 2 ore e mezza.

La slovacca crolla per 7-5 3-6 6-3. A contenderle il titolo ci sarà un'altra debuttante in finale sul circuito maggiore, la 21 enne Maria Teresa Torro Flor, che ha ampiamente dominato il derby iberico contro la Muguruza per 6-0 6-3.

Garbine, già due finali nel 2014, subisce per due volte una striscia di 6 giochi a zero, vanificando così l'allungo sul 3-0 nel secondo parziale. .