WTA MONTERREY - Il titolo va ad Anastasia Pavlyuchenkova !


by   |  LETTURE 2886
WTA MONTERREY - Il titolo va ad Anastasia Pavlyuchenkova !

Monterrey: è il suo torneo ! Anastasia Pavlyuchenkova sconfigge in finale Angelique Kerber, 4-6 6-2 6-4 il verdetto finale. Più volte quest'anno la giovane russa, numero ventisei del ranking WTA, era arrivata vicina alla grande vittoria: prima la finale a Brisbane persa da Serena Williams, poi la semifinale raggiunta a Kuala Lumpur ed ora finalmente il quarto titolo della carriera.

Monterrey è un torneo particolarmente caro a Pavlyuchenkova, la russa vinse questa competizione nel 2010 e nel 2011 (L'anno scorso non partecipò). Con questo successo, Anastasia infila un'impressionante serie di 15 vittorie consecutive nel torneo del Messico nord-orientale.

Pronti, partenza via ed Anastasia Pavlyuchenkova smarrisce immediatamente il proprio turno di servizio. Solitamente nel mondo femminile un break è puro dettaglio, nella circostanza il break in apertura pesa notevolmente nell'economia del set.

Le contendenti seguiranno fedelmente la legge del servizio fino al 6-4 che sancirà la fine del primo equilibrato set. L'unica chance avuta dalla tennista russa per rientrare nel set è arrivata nel sesto gioco, Kerber è stata lucida nell'annullare le due uniche palle break concesse.

Sostanzialmente equivalente il rendimento delle tenniste con la prima in campo, differenti invece le percentuali di realizzazione con il secondo tentativo: appena 33% la percentuale fatta segnare da Pavlyuchenkova. Kerber propositiva e abile nel difendersi dalle accelerazioni della rivale.

Pavlyuchenkova non si dà per vinta, eccezion fatta per la sbavatura iniziale il primo set è stato comunque positivo, incerto nel punteggio e qualitativo. Il set mantiene un punteggio d'equilibro. 2-2. Arriva puntualmente la zampata russa che strappa alla prima occasione buona il servizio alla Kerber, conducendo così 4-2.

Pavlyuchenkova prende coraggio, la numero uno del seeding a tratti risulta troppo passiva lasciando così tra le mani di Anastasia l'esito del set. La giocatrice tedesca perde nuovamente il servizio e concede così la seconda frazione per 6-2.

Aumentano le soluzioni vincenti della tennista russa, cala sensibilmente il rendimento di Kerber con la seconda (Appena 28%), mentre il servizio della Pavlyuchenkova pare più solido nonostante le pochissime prime in campo (30%) e qualche doppio fallo di troppo.

La rotta del match segue il vento russo. Una lottatrice come Angie Kerber al terzo è sempre una scomoda cliente, basti pensare che nel 2012 su ventitré match conclusivi al terzo ne ha vinti ben venti. Non basta la grinta, la tedesca a tratti pare poco lucida, fatica nel proporsi e perde parecchio in brillantezza e regolarità.

Pavlyuchenkova non soffre il gioco della rivale, non si fa pregar due volte nell'attaccare la seconda di servizio dell'avversaria ed a sua volta aumenta la percentuale di prime palle in campo (63%). Il terzo set vede Pavlyuchenkova avanti 5-0 con doppio break di vantaggio.

Al momento di chiudere la russa prova l'inevitabile paura di vincere, Kerber tenta l'ultimo disperato recupero. Bozza di rimonta che termina nel decimo game. 6-4 il punteggio dell'ultimo e decisivo set. Pavlyuchenkova si salva dunque in extremis sfruttando il quinto match-point disponibile.