WTA DUBAI - Petra Kvitova vince ma la Errani non sfigura affatto

Sara lotta e strappa un set alla ex regina di Wimbledon che vince il primo titolo del 2013

by Simone Mori
SHARE
WTA DUBAI - Petra Kvitova vince ma la Errani non sfigura affatto

Petra Kvitova conquista il suo decimo titolo Wta ed il primo del 2013 e lo fa battendo la nostra Sara Errani in tre set nella finale del Premier di Dubai. Il punteggio per la ceca è stato di 62 16 61 in 1h e 40 minuti.


L’inizio della Kvitova è stato pazzesco. Un vero ciclone si è infatti abbattuto sulla Errani che si è trovata sotto 4-0 in pochissimi minuti, raccogliendo solo le briciole degli errori della sua avversaria.

Forte del vantaggio, la ex numero 2 del mondo si è poi leggermente rilassato permettendo alla nostra giocatrice di rientrare parzialemente fino al 4-2, prima del decisivo allungo che le ha permesso di incamerare il parziale.

Nel secondo set tutto è partito da come era finito il primo. Break Kvitova che faceva presagire una stesa per Sarita. Così non è stato e la reazione della bolognese e il calo netto della Kvitova hanno fatto sì che la Errani , passo dopo passo acquisisse sicurezza per cambiare le sorti dell’incontro.

Decisivo anche un cambio di tattica provvidenziale. Con repentini attacchi a rete, l’azzurra ha frantumato le sicurezze di Petra ed ha vinto il secondo set con un sonoro 6-1 (primo set strappato alla ex regina di Wimbledon dopo 10 persi consecutivamente).

Il terzo set poteva nascondere molte incognite e così è stato almeno per i primi 4 giochi. Infatti Sara ha avuto la palla break in apertura,non sfruttata così come 3 consecutive nel terzo game. E’ li che il match è definitivamente girato verso la potente mancina che con i suoi colpi letali finalmente ritrovati è andata a conquistare il suo decimo titolo della carriera, il terzo in un Premier.

Sara è stata bravissima ed ha dimostrato, se mai ce ne fosse bisogno, di essere ancora sui livelli espressi nel corso del suo anno migliore, quello appena passato. Il problema rimane la mancanza di un servizo adeguato contro giocatrici che in risposta, sono vere e proprie mitragliatrici,ma il suo carattere da vera guerriera la riesce a tenere a galla anche in situazioni critiche.
Una ritovata Kvitova non può che fare bene al circuito Wta.

Se riuscirà a rimanere su questi binari potrebbe ripartire per lei la corsa verso le primissime posizioni mondiali. Contro Azarenka e Williams ha dimostrato più volte di potersela giocare alla pari e dunque sarebbe bello vedere questo trio ,con l’aggiunta di Maria Sharapova, imitare il famigerato poker maschile Djokovic, Federer, Murray e Nadal. Le premesse ci sono tutte.

Petra Kvitova Wimbledon
SHARE