Wimbledon - Continua la favola di Paolini: batte Vekic in 3 set e conquista la finale

La giocatrice italiana vola in finale ai Championships

by Antonio Frappola
SHARE
Wimbledon - Continua la favola di Paolini: batte Vekic in 3 set e conquista la finale
© Francois Nel/Getty Images

Dalla prima vittoria sull'erba alla prima finale a Wimbledon il passo è breve. Sono trascorsi solo 15 giorni dal successo ottenuto all'esordio al WTA 500 di Eastbourne, ma il tempo scorre velocemente quando impari a sognare e non smetti mai di farlo.

Non imporsi alcun limite e volare sulle ali dell'entusiasmo con il sorriso: questa è la più grande lezione che Jasmine Paolini sta cercando di trasmettere a tutti i bambini che condividono la sua stessa passione.

La 28enne nata a Castelnuovo di Garfagnana è diventata la prima italiana a conquistare la finale sui prati dell'All England Club. Negli ultimi 25 anni, solo quattro tenniste hanno preso parte all'evento conclusivo del Roland Garros e di Wimbledon nella stessa stagione: Steffi Graf( 1999) , Serena Williams( 2002, 2015 e 2016) , Venus Williams( 2002) e Justine Henin( 2006) .

Paolini è riuscita a trovare la sua strada dopo un complicato avvio - in cui non ha giocato con la sua solita spensieratezza - e sconfitto Donna Vekic con il punteggio di 2-6, 6-4, 7-6( 8) .

Wimbledon - Continua la favola di Paolini: batte Vekic in 3 set e conquista la finale

Un timido approccio ha caratterizzato il primo turno di battuta di Paolini, che ha dovuto salvare una palla break per non ritrovarsi subito sotto.

Vekic ha invece iniziato con maggiore convinzione rimandando l'appuntamento con il break solo di qualche game. Sul 2-2 è stata aggressiva in risposta sulla nuova chance offertale dall'italiana, costretta a forzare con il dritto che si è poi spento in rete.

Un'ottima palla corta ha permesso a Vekic di raddoppiare e archiviare il set. Il rendimento della 28enne di Osijek è leggermente calato nel secondo parziale e Paolini ha cercato di rientrare nel match punto dopo punto.

Vekic ha commesso un gratuito con il dritto sull'opportunità di 2-1, ma ha successivamente respinto l'assalto dell'italiana con un servizio vincente. Paolini ha allontanato altre due volte i pericoli prima di farsi coraggio e siglare il break nel momento clou, quando sul 5-4 ha messo a segno il dritto in avanzamento sul set point.

Paolini ha rischiato di incassare un pesante 0-3 in apertura di terzo set, ma con il solito cuore ha lottato ed evitato il peggio in attesa della sua occasione. Occasione arrivata e sfruttata sul 2-3 con una risposta tanto profonda quanto insidiosa.

Vekic ha reagito senza perdere tempo e ripagato l'avversaria con la stessa moneta pochi minuti più tardi. La croata ha però tentennato e giocato un pessimo game in battuta. I due match point gettati alle ortiche tra il decimo e il dodicesimo gioco non hanno disunito Paolini, brava a chiudere 10-8 al super tie-break.

Wimbledon
SHARE