Wimbledon - Kyrgios show: vittoria pazza contro Tsitsipas e polemiche

Il tennista australiano vince una partita surreale contro Tsitsipas. Tra battibecchi e spettacolo, il tennista australiano raggiunge il quarto turno

by Perri Giorgio
SHARE
Wimbledon - Kyrgios show: vittoria pazza contro Tsitsipas e polemiche

Piaccia o meno, Nick Kyrgios rappresenta un unicum nel circuito maschile. Piaccia o meno, Nick Kyrgios rimane un personaggio imprescindibile in un panorama sempre più attanagliato dalla monotonia. Nella sfida contro se stesso e quella con Stefanos Tsitsipas, un semplicissimo elemento di disturbo, il talento australiano tenta in tutti i modi di sabotarsi e in tutti i modi di vincere.

Per quasi due set gioca una partita perfettamente normale. Anzi. Anche se perde il primo al tie break (causa un doppio fallo in avvio e un'avventura a rete piuttosto prevedibile) si rende sempre pericoloso in risposta e con la battuta a disposizione chiude la stragrande maggioranza degli scambi con due, massimo tre colpi.

Il 6-7(4) 6-4 6-3 7-6(8) finale non rende probabilmente neanche l'idea. Lo show? I battibecchi con il giudice di sedia iniziano nella parte finale del primo set ed esplodono comletamente nelle fasi finali del secondo. 'Tsitsi' tenta in tutti i modi di non farsi travolgere dal gioco di Kyrgios, ma di pura frustrazione scaglia la pallina intenzionalmente nei confronti del pubblico alla fine del secondo set.

Kyrgios non ci sta: si appella al Precedente-Djokovic, sbraita, chiede la squalifica e paradossalmente trova la carica aggiuntiva. Grazie a un break in avvio di terzo, figlio di un turno di risposta spregiudicato, il talento australiano gestisce poi la maniera in maniera perfetta.

E non cade neanche nei tranelli di Tsitsipas, che in due occasioni tira alla figura nei pressi della rete. E che dopo un tweener-serve butta via la risposta. Kyrgios, nonostante le follie, non applica particolari modifiche al piano tattico.

Anzi. Continua a martellare con il dritto, a lamentarsi, a non concedere punti di riferimento. Tsitsipas, che servizio a parte negli scambi prolungati non trova armi sufficientemente valide, sente il momento e soprattutto la pressione.

Inizia il nuovo assolo di Kyrgios, che si affaccia sullo 0-40 in avvio di quarto e sul 15-40 sul 3-3. In entrambi i casi, Tsitsipas chiede e ottiene il sostegno del servizio e rimane in qualche modo in vita. Kyrgios si risolleva invece dallo 0-40 nel game immediatamente successivo, tra una polemica e l'altra con il box.

Il tie break, teatro più equo, si spezza sul 2-1 con un errore piuttosto banale di 'Tsitsi' in avanzamento. Kyrgios sul 6-5 'spreca' il primo match point nel tentativo di ingabbiare Tsitsipas sulla diagonale sinistra e sul 6-7 difende la rete in maniera perfetta.

L'australiano apre poi il campo con il dritto e chiude con il rovescio e alla seconda opportunità utile si cava fuori dai guai con una palla corta. Fredda, come da previsioni, la stretta di mano finale fra i due.

Wimbledon
SHARE