Wimbledon - Swiatek: si ferma a 37 la surreale striscia di successi. Passa Cornet



by   |  LETTURE 1714

Wimbledon - Swiatek: si ferma a 37 la surreale striscia di successi. Passa Cornet

La più lunga striscia di successi consecutivi di una singola giocatrice nel circuito maggiore trova una conclusione dopo 98 giorni e 37 vittorie. Ai piedi degli ottavi di finale ai Championships, la super numero uno del mondo Iga Swiatek depone completamente le armi contro Alize Cornet.

La polacca, che per un giorno ritorna umana, sporca il taccuino con più di trenta errori non forzati e soprattutto non trova alternative valide per sopperire alla più banale delle giornate no. Cornet, parallelamente, serve in maniera praticamente perfetta e soprattutto utilizza la palla corta in maniera chirurgica.

Arma che toglie completamente punti di riferimento alla polacca, goffa negli spostamenti laterali e scarica anche mentalmente. Buffo pensare che sullo stesso campo Cornet aveva già battuto la regina Serena Williams, nel 2014 e da numero uno del mondo.

Swiatek, che ha un minimo cenno di reazione ai piedi dello 0-4 nel cuore del primo set, recupera solamente uno dei due break di svantaggio prima di rimanere nuovamente succube di errori e disattenzioni. Situazione completamente opposta (e curiosamente identica) nella seconda frazione, con la numero uno del mondo che manca l'allungo sul 3-0 e subisce un mega-parziale di 4-0, condito da uno splendio lob della tennista francese.

Con la testa completamente fuori dal match, Swiatek butta via il settimo game e non oppone resistenza nel turno di risposta finale. Il 6-4 6-2 è tanto brutale quanto veritiero. La sfida tra Coco Gauff e Amanda Anisimova dura sostanzialmente un set.

Le due stelline statunitensi, di fronte per la prima volta in carriera nel circuito maggiore, si ritrovano al tie break. Gauff spezza gli equilibri, sì, poi fa sostanzialmente in tempo a smuovere lo zero dalla casella dei game in solo tre occasioni.

Emblematico il 6-7(4) 6-2 6-1 che matura alla soglia delle due ore e venti di gioco. Continua anche la marcia di Simona Halep, che dopo Muchova e Flipkens (all'ultima partita in carriera) si sbarazza senza troppe difficoltà della polacca Magdalena French. Photo Credit: Getty Images