Wimbledon, continua l'incubo Covid: positivo un Top 20, nuovo forfait



by   |  LETTURE 4604

Wimbledon, continua l'incubo Covid: positivo un Top 20, nuovo forfait

L'edizione 2022 di Wimbledon sembra essere sempre più maledetta. Dopo il caos relativo all'esclusione dei tennisti russi e bielorussi, ora il torneo londinese è alle prese con una nuova emergenza Covid.

Dopo i clamorosi forfait di Marin Cilic e soprattutto del nostro Matteo Berrettini arriva il terzo importante forfait: a poche ore dalla sfida contro il colombiano Galan è risultato positivo al Covid lo spagnolo Roberto Bautista Agut, ex numero 9 al mondo ed attuale 19 delle classifiche mondiali.

Grossa opportunità per lo spagnolo che aveva un sorteggio favorevole ed aveva la possibilità di migliorare i migliori risultati in carriera su questa superficie (e magari ripetere la semifinale del 2019). Una situazione che inizia a fare sempre più rumore e mette nel mirino anche i big.

I rumors aumentano sempre di più e in Inghilterra ci sono le prime polemiche riguardo la gestione Covid nel torneo.

Il post social di Roberto Bautista

Grande delusione per lo spagnolo Roberto Bautista Agut, che, ha annunciato il proprio forfait, spiegando la situazione, sui propri canali social: "Ho comunicato ufficialmente il mio ritiro da Wimbledon, sono risultato positivo al Covid-19.

Fortunatamente non ho sintomi gravi, ma penso che sia la decisione migliore. Grazie per il vostro sostegno, spero di tornare presto" Nuovo caso, solo un paio di giorni prima della positività di Matteo Berrettini, nostra stella qui a Wimbledon e tra i principali favoriti del torneo.

Il tennista azzurro ha comunicato la propria decisione sui social ed ha dichiarato: "Con il cuore spezzato annuncio che sono costretto a rinunciare al torneo di Wimbledon. Sono risultato positivo ad un test per il Covid-19.

Io ho leggero sintomi e resterò isolato per i prossimi giorni. I sintomi non erano pesanti, ma io ho effettuato un ulteriore test per proteggere la salute dei miei avversari e per tutti coloro che mi erano accanto. Non ho parole per descrivere il disappunto che in questo momento provo.

Il sogno è finito quest'anno ma io tornerò più forte. Grazie a tutti per il supporto"