Wimbledon, Djokovic è da leggenda. Super Berrettini, bene Federer. Le Pagelle



by   |  LETTURE 4905

Wimbledon, Djokovic è da leggenda. Super Berrettini, bene Federer. Le Pagelle

Questa edizione di Wimbledon potrà essere ricordata nella storia, l'edizione che ha portato il numero uno al mondo Novak Djokovic a vincere la sua corona (la terza consecutiva) e soprattutto ha incoronato Nole con il ventesimo successo.

Numeri che rendono il serbo sempre più grande e sempre più protagonista nella storia di questo sport.

Le pagelle di Wimbledon

Ecco le pagelle che vede diversi protagonisti di Wimbledon:
Novak Djokovic = 10 (o meglio 20) Il numero uno al mondo sta riscrivendo la storia di questo sport.

Fa sembrare semplici cose come vincere un titolo dello Slam ed ha battuto senza particolari problemi tutti i rivali. Djokovic è o meglio sembra imbattibile e con questo successo si candida seriamente al Golden Slam.

Matteo Berrettini = 9 Il suo sorteggio non è stato complicatissimo con l'azzurro che è arrivato in finale senza beccare nessuno dei Top 15.

Il tennista italiano ha sfruttato però 'la fortuna' ed è entrato nella storia del tennis azzurro, solo applausi per lui che ha recato anche qualche problemino al leggendario Nole.

Roger Federer = 7 Il campione svizzero riscrive in parte la sua leggenda a quasi 40 anni.

I segnali pre Wimbledon non erano dei migliori ma il tennista elvetico dà il meglio di sé e abbatte avversari complicati come Norrie e Sonego raggiungendo i Quarti di finale. Il forfait alle Olimpiadi mostra che Roger aveva problemi fisici e lo svizzero è stato costretto a mollare cedendo nettamente ai Quarti.

La domanda è, quanti al mondo possono permettersi di fare i Quarti di finale in uno Slam a quasi 40 anni?

Denis Shapovalov = 8 Semifinale Slam e sicuramente un ottimo torneo per il giovane talento canadese che ha battuto diversi avversari e che ha contrastato come potuto il numero uno, buon risultato per uno dei tennisti del futuro.
Daniil Medvedev = 6,5 Il tennista russo ha vinto Maiorca ed è sembrato in crescita su una superficie dove ha sempre offerto.

I Quarti sono un buon risultato, soprattutto dopo un eliminazione 'aiutata' dalla pioggia.

Sonego = 7 il tennista di Torino conferma il suo magic moment agguantando per la seconda volta in carriera gli ottavi in uno Slam ( la prima al Roland Garros) .

Il suo cammino si ferma solamente dinanzi al padrone di casa Roger Federer sul centrale. Giustificato.

Hubert Hurkacz = 7,5 Dopo l'exploit di Miami il tennista polacco si conferma e si avvicina notevolmente alla Top Ten.

Una semifinale ottenuta dopo diversi scalpi nel torneo, in particolare su Medvedev e soprattutto su Roger Federer.

Jannik Sinner = 5.5 Il tennista altoatesino non sta vivendo un momento semplice tra critiche per la questione Olimpiadi e difficoltà sull'erba.

L'uscita al primo turno fa male, ma Fucsovics nel torneo ha dimostrato di essere duro per tanti.

Lorenzo Musetti = 6 Le difficoltà post maturità hanno complicato le cose al carrarino che ha avuto un sorteggio sfortunato beccando subito Hurkacz al primo turno.
Stefanos Tsitsipas = 4 Il campione greco delude le attese ed esce nettamente al primo turno contro Tiafoe.

Per uno dei tennisti candidati a sostituire i Big Three una battuta d'arresto non da poco. C'è da lavorare.

Ashleigh Barty = 8,5 L'australiana è abile a sfruttare le tante assenze nel torneo ed entra nella storia diventando la prima australiana a vincere Wimbledon dopo 50 anni. La tennista va sempre più verso la consacrazione.