Wimbledon - Djokovic passeggia contro Garin: 50° quarto Slam in carriera



by   |  LETTURE 1610

Wimbledon - Djokovic passeggia contro Garin: 50° quarto Slam in carriera

Il ‘Manic Monday’ di Novak Djokovic dura poco meno di centoventi minuti. Quello contro Christian Garin in apertura di giornata sul Centre Court si rivela un buonissimo allenamento agonistico. Il serbo raggiunge il cinquantesimo quarto di finale Slam in carriera (il dodicesimo sui prati di Church Road) grazie a un rocciosissimo 6-2 6-4 6-1 e rimane in attesa di un test attendibile.

Ad attenderlo Marton Fucsovics, giustiziere a sorpresa di Andrey Rublev.

Djokovic non si batte

Due errori in fase di impostazione, un doppio fallo e una sconsiderata avventura nei pressi della rete. Questo il biglietto da visita di Garin sul Centre Court contro il numero uno.

Il tennista cileno, terraiolo per definizione, non trova ovviamente armi sufficientemente valide per impensierire Djokovic. Bravo a completare un parzialotto di 8-0 e a irrobustire il vantaggio con un secondo break. Il campionissimo serbo, che nella seconda frazione alza il piede dall’acceleratore, cancella grazie al contributo del servizio una manciata di palle break nel corso nel secondo game e non ne sfrutta altrettante a cavallo tra il terzo e il quinto.

Con la soglia dell’attenzione al minimo storico – complice anche le circostanze – il numero uno del blocco ha bisogno della sesta chance a disposizione (sul 4-4) per assestare la spallata decisiva e per spezzare definitivamente gli equilibri.

Del tutto necessario il terzo set, con Djokovic che si porta immediatamente sul 2-0 e che si limita a conservare il servizio fino al traguardo.

Gli altri risultati

Dopo il quinto set con Philipp Kohlschreiber, il lasciapassare concesso da Pablo Andujar, ma soprattutto la passeggiata di salute con Andy Murray sul Centre Court, Denis Shapovalov annota addirittura Roberto Bautista Agut sul taccuino delle vittime a Londra.

Reduce dalla finale al Queen’s, il talento canadese raggiunge per la prima volta in carriera anche i quarti ai Championships. Esemplificativo alla soglia delle due ore di gioco il 6-3 6-2 7-5. Macchiato da un passaggio a vuoto solo nel finale.

Il semifinalista nella parte alta del tabellone – ipoteticamente in rotta di collisione contro il numero uno del mondo – uscirà proprio dalla sfida tra il canadese e… Karen Khachanov. Il russo sopravvive a un quinto set surreale, condito da tredici (tredici!) break contro Sebastian Korda. 3-6 6-4 6-3 5-7 10-8 il punteggio finale. Photo Credit: Getty Images