Wimbledon - Giorgi fuori a testa alta, ko anche Svitolina. Barty non brilla ma passa



by   |  LETTURE 1555

Wimbledon - Giorgi fuori a testa alta, ko anche Svitolina. Barty non brilla ma passa

Dopo il successo so-so ai danni di Carla Suarez Navarro al primo turno, Ashleigh Barty fatica anche contro Anna Blinkova. Giocatrice che era riuscita a smuovere lo zero dalla casella dei game contro Angelique Kerber (a Bad Hamborg) solamente in due occasioni.

La numero uno del mondo, che incontra delle difficoltà nella gestione degli scambi prolungati, fa valere in qualche modo la maggiore qualità del servizio. Manco a dirlo fondamentale nelle fasi cruciali del match.

La tennista australiana, che sigilla il successo sul 6-3 6-4 alla soglia dei novanta minuti di gioco, se la vedrà al terzo turno con Katerina Siniakova. Capace di battere in rimonta CoCo Vandeweghe.

Giorgi ci prova: al terzo turno ci va Muchova

Un secondo turno con le sfaccettature di un quarto di finale.

Karolina Muchova e Camila Giorgi si ritrovano invece sul Campo 18 nel day-4. La tennista azzurra, reduce dalla passeggiata di salute con Jil Teichmann, non riesce ad abbattere la resistenza della ceca. Giocatrice che tra le altre cose, alla prima partecipazione in carriera datata duemiladiciannove, aveva raggiunto addirittura i quarti.

La marchigiana, dopo un primo set decisamente complicato, assesta la spallata decisiva ai piedi del tie break nel secondo e nonostante uno svantaggio importante nel terzo (di 0-4) riesce ad affacciarsi sul 3-5 e a cancellare addirittura cinque match point prima di alzare bandiera bianca.

Il 6-3 5-7 6-3 che matura alla soglia delle due ore di gioco è in qualche modo un manifesto.

Svitolina: che passo falso contro Linette

Rientra ovviamente nella lista delle sorprese lo scivolone di Elina Svitolina, semifinalista della passata edizione, battuta piuttosto nettamente dalla polacca Magda Linette.

Nella prosecuzione del match con Maria Sakkari - ancora a caccia di certezze sul verde - Shelby Rogers completa un grosso upset con un rocciosissimo 7-5 6-4. Continua a vincere sul verde anche la regina di Parigi: dopo Clara Tauson, Barbora Krejcikova si sbarazza infatti con un ottimo 7-5 6-4 anche di Andrea Petkovic e per la prima volta in carriera si piazza tra le prime trentadue ai Championships. Photo Credit: Getty Images