Wimbledon Q - Débâcle azzurra: si salva solo Gaio



by   |  LETTURE 2726

Wimbledon Q - Débâcle azzurra: si salva solo Gaio

È arrivata un’altra giornata negativa per il tennis tricolore alle qualificazioni di Wimbledon. I primi due match sul Campo 13 e sul Campo15 hanno ospitato rispettivamente Giulia Gatto-Monticone e Jessica Pieri.

La giocatrice piemontese, come suggerisce il severo 6-3, 6-0 subito quest’oggi, non è mai riuscita a incidere e ha lasciato l’iniziativa ad Arina Rodionova, che è stata brava a non perdere mai la concentrazione e a conquistare un’importante vittoria.

Anche Pieri ha perso un set senza vincere nemmeno un game, ma a differenza di Gatto-Monticone ha portato la partita al terzo mettendo seriamente in difficoltà Barbara Haas per più di un’ora. A fare la differenza in questo caso è stata sicuramente la tenuta fisica della due atlete.

Niente da fare per Martina Di Giuseppe. La trentenne romana, tornata in campo sul 3-3 nel terzo set dopo la sospensione della scorsa giornata, ha vinto un solo game e lasciato il torneo. L’italiana ha sbagliato un semplice slice sulla palla break concessa a Katarzyna Kawa sul 4-4.

La polacca, chiamata a chiudere la partita in battuta, ha annullato una palla break con il servizio e giocato un delizioso smash sul primo match point a disposizione.

Errani spreca un match point. Vince solo Gaio tra gli italiani

Si può invece parlare di occasione sprecata per Sara Errani.

La finalista della 111ª edizione del Roland Garros ha purtroppo gettato alle ortiche un prezioso match point nel secondo set. Dopo aver perso il servizio nel game inaugurale, Errani è stata impeccabile e ha sorpreso Storm Sanders due volte in risposta.

Anche per buona parte del secondo parziale, Errani è stata in grado di controllare senza difficoltà il ritmo degli scambi e grazie al break siglato nel settimo game, complice la comoda volèe sbagliata dall’australiana, ha avuto l’opportunità di servire per la partita.

Sul 5-4, Errani ha però commesso tre doppi falli e rimesso in gara la sua rivale. L’azzurra si è poi guadagnata la seconda opportunità per chiudere la pratica al servizio, ma la Sanders non si è arresa e ha portato dalla sua parte il tie-break.

Nell’ultimo e decisivo set, Errani ha completamente perso la misura del campo e ha aggiornato il suo score una solo volta. Per quanto riguarda il circuito maschile, Federico Gaio si è reso protagonista di un'ottima prestazione e ha guadagnato l’accesso all’ultimo turno di qualificazione, dove affronterà la testa di serie numero 6 Denis Kudla.

Gaio ha sconfitto in rimonta Roman Safiullin con il punteggio di 3-6, 6-2, 6-3. Si è purtroppo interrotto il cammino di Roberto Marcora, che è stato eliminato in tre set da Francisco Cerundolo.