Wimbledon, annunciato un cambiamento rivoluzionario



by   |  LETTURE 7209

Wimbledon, annunciato un cambiamento rivoluzionario

I cancelli dell’All England Tennis & Croquet Club sono finalmente pronti a dischiudersi. Sia per lo svolgimento del torneo di Wimbledon – non disputatosi lo scorso anno per la pandemia mondiale – sia, ed è questa una delle due importanti novità delle ultime ore, per il pubblico o, almeno, una parte di esso.

“Vorrei evidenziare quanto siamo entusiasti che Wimbledon tornerà quest'estate, con i migliori tennisti del mondo che competono sui nostri campi in erba, davanti ai nostri appassionati spettatori – fa sapere Ian Hewitt, presidente delI’All England Club nella conferenza stampa di presentazione del torneo - Anche se sarà diverso da Wimbledon come lo conosciamo, siamo pieni di entusiasmo e impegnati nel nostro ritorno dopo la cancellazione dello scorso anno.

Abbiamo in programma di offrire i migliori Championships possibili in conformità con la sicurezza pubblica”. Restano ancora da definire i dettagli, ma pare che lo Slam londinese per l’edizione 2021 possa accogliere gli spettatori per almeno il 25% della capienza totale.

La vera novità, tuttavia, è un’altra ed è decisamente più importante visto che va a uccidere una delle più intoccabili tradizioni di un torneo che, storicamente e culturalmente, a queste è più attaccato.

Nel 2021, infatti, si assisterà all’ultima ‘Middle Sunday’ senza tennis nel torneo. Dal prossimo anno – anno in cui il Centre Court festeggerà il centenario - quindi, si giocherà anche nella domenica centrale delle due settimane londinesi.

Niente più “Manic Monday”, dunque, con gli ottavi di finale che saranno spalmati su due giorni. Nella storia del torneo soltanto in quattro occasioni si è dovuto ricorrere a giocare i match nella middle sunday: 1991, 1997, 2004 e 2016.

"Grazie al miglioramento della tecnologia e della manutenzione dell'erba e ad altre misure, siamo sicuri di essere in grado di occuparci dei campi, in particolare del Centre Court, senza un'intera giornata di riposo.

Questo ci offre l'opportunità, in un momento importante, di migliorare l'accessibilità, la portata e la base di appassionati di Wimbledon e del tennis, sia nel Regno Unito che a livello globale. Garantirà inoltre una maggiore resilienza ed equità del programma del torneo per i partecipanti e ci consentirà di creare un diverso tipo di atmosfera nella domenica di mezzo, con una forte attenzione alla comunità locale in particolare", ha affermato Ian Hewitt sempre nel corso della conferenza stampa di presentazione.