Il Roland Garros slitta: il comunicato pubblicato dagli organizzatori di Wimbledon



by   |  LETTURE 7127

Il Roland Garros slitta: il comunicato pubblicato dagli organizzatori di Wimbledon

Il Roland Garros si disputerà dal 30 maggio al 13 giugno: è arrivato l’annuncio ufficiale della FFT. Lo Slam parigino slitterà quindi di una settimana rispetto al piano iniziale con l’obiettivo di “aprire le porte ai tifosi” , come commentato dall’ATP e della WTA.

In Francia è stato istituito un nuovo lockdown per contrastare la crescita dei contagi e la situazione non è sicuramente semplice, ma la FFT per il secondo anno consecutivo ha deciso di posticipare il torneo senza consultare gli organizzatori degli eventi minori, che ancora una volta saranno penalizzati dal nuovo calendario.

A subire le maggiori conseguenze sarà la stagione sull’erba. I giocatori avranno poco tempo per adattarsi al cambio di superficie e, soprattuto, i tornei di ‘S-Hertogenbosch e Stoccarda dovranno sicuramente fare a meno di tutti i giocatori che raggiugneranno la seconda settimana a Parigi.

Tra l’ultima giornata di partite al Roland Garros e il primo match del tabellone principale di Wimbledon passeranno inoltre soltanto due settimane. Proprio analizzando questi dati, è sorprendente scoprire che gli altri tornei dello Slam non hanno opposto nessuna resistenza.

In particolare, gli organizzatori di Wimbledon hanno pubblicato un importante comunicato.

Il comunicato di Wimbledon sul nuovo calendario

“Oggi, la Federazione francese di tennis ha annunciato che a causa delle ulteriori sfide presentate dalla pandemia e dalle restrizioni nazionali francesi, l’inizio del Roland Garros è posticipato di una settimana.

Questa decisione è stata discussa con il Consiglio del Grande Slam e, date le circostanze eccezionali, viene appoggiata e supportata dall’Australian Open, da Wimbledon e dallo US Open. Tutti i tornei dello Slam condividono la stessa visione e operano per offrire ai giocatori le giuste condizioni per allenarsi, prepararsi e competere su tutte le superfici.

È per questo motivo che abbiamo sostenuto e accettato le modifiche apportate al calendario. Tuttavia, nonostante le sfide che attendono la FFT nell’organizzazione del Roland Garros e per evitare ulteriori conseguenze sul resto del calendario, la stagione sull’erba sarà ridotta di una settimana nel 2021.

Wimbledon inizierà come previsto il prossimo 28 giugno, con il torneo di qualificazione che si svolgerà a partire dal 21 giugno. La stagione sull’erba a cavallo tra il Roland Garros e Wimbledon, tornerà a essere di tre settimane dal 2022” .