Wimbledon 2020, pronto l'assegno per il maxi risarcimento per il torneo



by   |  LETTURE 1587

Wimbledon 2020, pronto l'assegno per il maxi risarcimento per il torneo

Alla fine non tutti i mali vengono per nuocere. Sembra assurdo pensarlo quando si parla di una pandemia, ma all’'All England Club di Wimbledon qualcuno lo avrà pensato. Ed il motivo sta tutto nel maxi risarcimento che il torneo di tennis più importante dell’anno riceverà dalla compagnia assicuratrice Lawn Tennis Association: 174 milioni di sterline La cifra, di gran lunga superiore alle stime originali, è contenuta nel rapporto annuale del club, visto da Sportsmail.

Quando il torneo è stato annullato ad aprile, al culmine della crisi Covid, è emerso che Wimbledon sarebbe stato ammortizzato da un'assicurazione che aveva una specifica clausola pandemica. Inizialmente si pensava che ciò avrebbe comportato un pagamento di poco più di 100 milioni di sterline, ma dopo mesi di trattative si è rivelata una enorme sottovalutazione.

Dato che le fonti dicono che l'assicurazione costa circa 1,5 milioni di sterline all'anno, il mantenimento della polizza da parte della sottocommissione finanziaria del club sembra una delle mosse più solide nella storia dell'istituzione.

Sportsmail ha rivelato che il sussidio annuale all'LTA quest'anno dovrebbe arrivare a poco meno di 36 milioni di sterline. È sceso da £ 45 milioni l'ultima volta, ma rimane una somma considerevole.

All'inizio di questa settimana, l'organo di governo nazionale ha parlato di speculazioni sulla situazione di Wimbledon annunciando una perdita di 30 milioni di sterline per l'anno sulle proprie attività, oltre a misure restrittive.

Secondo il rapporto dell'All England Club, entro il 15 ottobre di quest'anno avevano negoziato una cifra di 174 milioni di sterline con gli assicuratori. Gli ultimi resoconti depositati da Wimbledon mostrano che i loro ricavi dai Champioship 2019 - quando Novak Djokovic vinse il titolo di singolo maschile - ammontavano a 292 milioni di sterline, più della metà dei quali provenivano da accordi di trasmissione.

L'annullamento del torneo quest'anno - per la prima volta dai tempi della guerra - ha consentito di risparmiare molte spese, dall'intero pagamento del montepremi, all'assunzione di migliaia di personale temporaneo.

Wimbledon e la distribuzione del denaro ai tennisti

Tuttavia, i giocatori hanno già beneficiato della lungimiranza dell'evento nell'avere un'assicurazione. La rete di sicurezza significava che a luglio l'All England Club era in grado di effettuare un pagamento di solidarietà di 10 milioni di sterline ai partecipanti, con 25.000 sterline andati a ogni giocatore del tabellone principale.

Insolitamente tra gli enti sportivi, Wimbledon ha istituito per la prima volta un'assicurazione contro la pandemia nel 2003 in seguito allo scoppio della SARS e da allora l'ha mantenuta a un costo complessivo stimato in 25 milioni di sterline dal settore assicurativo.