Wimbledon distribuirà lo stesso il prize money per aiutare i giocatori



by   |  LETTURE 1220

Wimbledon distribuirà lo stesso il prize money per aiutare i giocatori

Dal 29 giugno al 12 luglio si sarebbe dovuta disputare la 133ª edizione dei Championships , ma a causa dell’emergenza sanitaria e dell’impossibilità di giocare in un periodo diverso da quello stabilito sull’erba dell’All England Club, Wimbledon ha dovuto chiudere i cancelli e posticipare l’evento direttamente al prossimo anno.

Gli organizzatori del più famoso e prestigioso torneo di tennis non sono però rimasti fermi a guardare la situazione, ma hanno più volte dato vita ad iniziative benefiche per aiutare le comunità più colpite dal Coronavirus.

L'iniziativa di Wimbledon per aiutare i giocatori

Dopo aver creato un fondo da 1,2 milioni di sterline tramite la donazione di fragole, asciugamani e palline non utilizzate, l’AELTC ha stabilito una sorta di prize money destinato a tutti i tennisti ed a tutte le tenniste che avrebbero dovuto partecipare al torneo nel 2020.

Circa 10 milioni di sterline verranno così distribuiti tra 620 atleti: ai giocatori del tabellone di qualificazione andranno 12.500 sterline, ai giocatori del tabellone principale 25.000 ed ai doppisti 6250. “AELTC è lieta di annunciare che, a seguito di una consultazione sulla nostra copertura assicurativa per la cancellazione del torneo, siamo in grado di assegnare premi in denaro ai 620 giocatori la cui classifica mondiale avrebbe consentito di accedere direttamente ai Championships 2020, sia ai giocatori del main draw sia a quelli dei tabelloni di qualificazione” , specifica il comunicato apparso sul sito ufficiale di Wimbledon.

“Da un totale di concordato di 10 milioni di sterline, l’AELTC distribuirà Prize Money tenendo conto delle circostanze di quest’anno e dello spirito di distribuzione dei premi in denaro degli ultimi anni” .

Richard Lewis, amministratore delegato di AELTC, ha così commentato questa importante iniziativa. “Immediatamente dopo la cancellazione dei Championship abbiamo rivolto la nostra attenzione sul modo per aiutare tutti coloro che vi avrebbero preso parte.

Molti giocatori hanno avuto difficoltà finanziarie durante questo periodo, siamo lieti che la nostra polizza assicurativa ci permetta di offrire questi pagamenti come riconoscimento nei confronti del duro lavoro di chi ha investito per la propria classifica” .

Gli organizzatori dello Slam londinese hanno inoltre annunciato una totale rivoluzione per quanto riguarda il sistema di attribuzione delle teste di serie per l’edizione 2021. Non saranno più considerati i migliori risultati ottenuti dai tennisti sull’erba, ma le teste di serie dipenderanno completamente dalla classifica mondiale.