Marc Rosset contro Wimbledon: “Stanno distruggendo il torneo”.


by   |  LETTURE 13858
Marc Rosset contro Wimbledon: “Stanno distruggendo il torneo”.

Nel bel mezzo dello Slam inglese, sembrano scagliarsi come un fulmine le parole dell’ex tennista svizzero Marc Rosset contro l’organizzazione dell’evento, colpevole a detta sua di aver consapevolmente rallentato le superfici per privilegiare determinati giocatori: “Non si può non pensare che abbiano rallentato i campi alla luce dei giocatori che rimangono nel torneo.

Non avrei mai pensato di vedere uno spagnolo o un argentino nelle fasi finali di Wimbledon”. Secondo Rosset, il torneo si giustifica rifacendosi alla propria tradizione antica ma questo va a discapito della sua vera essenza, cioè l’erba dei campi.

“Nadal gioca praticamente nello stesso modo qui come a Parigi” ha proseguito, “Tutto questo è cominciato quando volevano avvantaggiare Henman, si sono fatti prendere dalla mano e siamo finiti con una finale tra Hewitt e Nalbandian”.

Tanto vale, a detta sua, rimuovere direttamente il manto erboso: “Stanno snaturando il torneo, sono andati troppo lontano”.Un attacco duro, insomma, quello di Rosset. Le sue parole ci fanno inevitabilmente pensare a giocatori come Roberto Bautista Agut e Guido Pella, non proprio i favoriti all'inizio del torneo per contendersi un posto per le semifinali di Wimbledon.