Thomas Fabbiano si gode il trionfo su Tsitsipas: "L'ho vinta di testa"



by   |  LETTURE 5404

Thomas Fabbiano si gode il trionfo su Tsitsipas: "L'ho vinta di testa"

Dopo la vittoria ai danni di Stan Wawrinka dodici mesi fa, Thomas Fabbiano ha compiuto un’altra impresa, forse ancora più incredibile: battere Stefanos Tsitsipas, il tennista che, dopo i Big Three, era considerato il primo tra gli outsiders nella corsa al titolo.

L’azzurro, reduce dalla splendida settimana a Eastbourne, ha anche vendicato la sconfitta subita per mano del greco al terzo turno dell’ultima edizione. “Il livello che ho tenuto la scorsa settimana mi ha permesso di crederci sin dall’inizio” ha dichiarato Thomas nel post partita.

Me la sono immaginata più volte questa vittoria negli ultimi due giorni, da quando ho saputo il nome del mio avversario. Sinceramente ci credevo, e ho messo in atto la migliore tattica possibile. Mi sono anche divertito parecchio, e lo stesso è valso per il pubblico, c’era una bellissima atmosfera”.

Il tennista di San Giorgio Jonico ha anche parlato della sfida dell’anno scorso, sottolineando l’aspetto che gli ha permesso oggi di riscattare quella sconfitta: la tenuta mentale. “L’anno scorso lo avevo affrontato proprio in questo torneo, al terzo turno, e ho perso giocando piuttosto male” ha ricordato Thomas.

Non mi aveva impressionato tanto per il tennis, quanto piuttosto per la sua determinazione. Questo è il motivo per cui negli ultimi mesi ha collezionato risultati tanto importanti. E oggi invece ci sono riuscito io: l’ho giocata di testa, cercando di destabilizzarlo il più possibile, tattica che ha pagato”.

Sulla strada del pugliese c’è adesso uno dei più grandi servitori della storia: Ivo Karlovic. “Ho giocato una settimana fa con Querrey, subendo 34 ace. Per questo sono pronto a fare la parte della comparsa in alcuni suoi turni di battuta”.

“Da junior, a 18 anni, ho ottenuto degli ottimi risultati, poi ci ho messo un po’ più del previsto a raggiungere alti livelli” ha concluso Fabbiano. “Adesso ogni anno aggiungo qualcosa, magari non sono ancora al top ma ci sto arrivando a poco a poco”.