WIMBLEDON

WIMBLEDON - Finisce il sogno di Rosol, continua quello di Baker. Bene Del Potro

-  Letture: 2307

Dopo i festeggiamenti per la straordinaria vittoria contro Rafa Nadal, Lukas Rosol cede al terzo turno contro un erbivoro come Phillipp Kohlschreiber, che non spreca l'occasione e con una prova molto convincente raggiunge per la prima volta in carriera gli ottavi di finale a Wimbledon.

Dove il giocatore ceco è venuto a mancare è stato soprattutto il servizio, da cui questa volta non ha ottenuto così tanto come contro il maiorchino: le statistiche citano infatti "appena" 7 aces e percentuali di realizzazione con la prima sotto il 70% (Kohlschreiber ottiene invece addirittura un 90%).

Bruciano poi i 17 errori gratuiti, a fronte di soli 5 del tedesco, che infatti si dimostra solidissimo e non concede mai nemmeno un break point. Ora Phillipp se la dovrà vedere con la rivelazione Brian Baker per sognare i suoi primi quarti di finale in assoluto in un torneo del Grande Slam.

Prosegue infatti senza sosta la scalata di Wimbledon del "fenomeno" Brian Baker. L'americano, entrato nel tabellone principale dopo aver passato le qualificazioni, si è issato agli ottavi di finale del torneo battendo il francese Benoit Paire per 64 46 61 63, in un match molto lottato, in cui si è dimostrato più concreto nei momenti decisivi, nonostante i 17 aces del francese e un numero di vincenti inferiore (35 a 47).

Tra le prime teste di serie, convince Juan Martin Del Potro, che trionfa contro un ostico avversario come Kei Nishikori. L'argentino, che già aveva battuto in due precedenti occasioni il giapponese senza lasciare nemmeno un set, si è anche questa volta imposto in modo netta per 6-3, 7-6(3), 6-1.

La partita in realtà è stata molto equilibrata sotto il punto di vista dei vincenti (29 a 26 per l'argentino) e degli errori (21 a 22 per Nishikori), ma è Del Potro ad aver esercitato una costante pressione sull'avversario (saranno 11 le palle break che si sarà procurato nel match, contro la appena 4 del giapponese) e a dimostrarsi più solido sul proprio servizio.

Agli ottavi, l'argentino aspetta ora l'esito dello scontro tra David Ferrer e Andy Roddick. RISULTATI: Singles - Third Round
[4] A Murray (GBR) d M Baghdatis (CYP) 75 36 75 61
[5] J Tsonga (FRA) d L Lacko (SVK) 64 63 63
[7] D Ferrer (ESP) d [30] A Roddick (USA) 26 76(8) 64 63
[9] J del Potro (ARG) d [19] K Nishikori (JPN) 63 76(3) 61
[10] M Fish (USA) d [WC] D Goffin (BEL) 63 76(6) 76(6)
[16] M Cilic (CRO) d S Querrey (USA) 76(6) 64 67(2) 67(3) 17-15
[27] P Kohlschreiber (GER) d L Rosol (CZE) 62 63 76(6)
[Q] B Baker (USA) d B Paire (FRA) 64 46 61 63 Doubles - Second Round
[2] B Bryan (USA) / M Bryan (USA) d [WC] J Delgado (GBR) / K Skupski (GBR) 76(2) 60 62
[4] L Paes (IND) / R Stepanek (CZE) d J Erlich (ISR) / A Ram (ISR) 62 64 76(5)
[5] R Lindstedt (SWE) / H Tecau (ROU) d [LL] S Ratiwatana (THA) / S Ratiwatana (THA) 62 76(3) 76(2)
[15] I Dodig (CRO) / M Melo (BRA) d M Emmrich (GER) / M Kohlmann (GER) 63 76(4) 63
J Chela (ARG) / E Schwank (ARG) d [16] B Soares (BRA) / A Sa (BRA) 64 64 67(5) 46 63
[WC] J Marray (GBR) / F Nielsen (DEN) d I Karlovic (CRO) / F Moser (GER) 63 63 62 Doubles - First Round
Y Lu (TPE) / A Waske (GER) d X Malisse (BEL) / D Norman (BEL) 75 36 63 64
M Elgin (RUS) / D Istomin (UZB) d P Andujar (ESP) / G Garcia-Lopez (ESP) 64 63 62 .