Aveva chiamato "ubriaca fradicia" una tifosa: Kyrgios risolve la causa legale

Il tennista australiano, dopo aver perso la causa, donerà una ingente somma ad un ente di benficenza

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Aveva chiamato "ubriaca fradicia" una tifosa: Kyrgios risolve la causa legale

Nick Kyrgios ha chiesto scusa per ciò che avvenne durante la finale di Wimbledon. L’australiano, infatti, accusò una tifosa presente alla partita, poi persa contro Novak Djokovic, di essere “ubriaca fradicia”.

Il tennista, come pubblicato dal quotidiano online theage.com, ha donato 20.000 sterline a un ente di beneficenza dopo una causa legale che si è scaturita da queste sue parole. Il tennista australiano, che lo scorso luglio ha disputato la sua prima e al momento unica finale singolare della carriera in uno slam, si era lamentato con il direttore di gara perché c’era un fan che parlava durante i punti e che infastidiva quindi il gioco del 27enne di Canberra.

Dopo che l’arbitro aveva chiesto a Kyrgios di indicare il tifoso che lo stesse infastidendo, l’australiano, come sempre senza peli sulla lingua, si era espresso in questo modo: “Quella con il vestito, quella che sembra che abbia bevuto circa 700 drink, fratello”.

La spettatrice in questiona era Anna Palus la quale ha poi successivamente espresso di essere stata diffamata con un’accusa sconsiderata e del tutto priva di fondamento avviando così le pratiche legali ad agosto dichiarando che eventuali risarcimenti ottenuti da questa richiesta si sarebbero dovuti devolvere in beneficenza.

L'australiano ha devoluto 20.000 sterline in beneficenza

Nick Kyrgios, in un’intervista al Knight Temple Law, si era poi scusato con lei “Ho detto all’arbitro che una fan, che ora so essere Anna Palus, mi stava distraendo durante la partita credendo che fosse ubriaca.

Accetto di aver sbagliato e mi scuso con lei”. Il tennista ha poi proseguito dichiarando a chi ha donato poi i soldi in beneficenza: “Ho donato 20.000 sterline al Great Ormond Street Hospital Charity, che è un ente di beneficenza il quale è stato scelto dalla signora Palus.

Non farò più altri commenti su questo argomento”.
Per quel che riguarda la sua stagione sportiva, l’australiano è reduce da un’ottima annata. Oltre ad aver messo in cascina il doppio agli Australian Open con il suo amico Thanasi Kokkinakis, dove tra l’altro disputerà le Finals con lui a Torino, Kyrgios ha trovato una certa continuità nel singolare toccando il suo apice con le due grandi settimane a Wimbledon che gli hanno consentito di giocarsi la finale contro Novak Djokovic poi persa in quattro set.

SHARE