"E' sconvolgente": Andrej Rublev torna sull'esclusione a Wimbledon

Il tennista russo ancora non si capacita della sua esclusione a Wimbledon

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
"E' sconvolgente": Andrej Rublev torna sull'esclusione a Wimbledon

Andrey Rublev, così come tutti i tennisti russi e bielorussi, non ha potuto partecipare al torneo di Wimbledon per via del divieto del torneo londinese nei loro confronti. In una intervista che ha rilasciato a un blogger russo Vitya Kravchenko sul suo canale youtube, il tennista 26enne ha spiegato tutto ciò che ha cercato di fare lui e i suoi compagni per evitare poi l’esclusione dal major britannico "Abbiamo proposto alcune soluzioni che sarebbero potute essere molto utili dal punto di vista diplomatico” -debutta il tennista russo- “Giocare un doppio misto con giocatori ucraini, non giocare per il montepremi.

Volevamo dimostrare che non c'è guerra nel tennis". Il tennista ha poi continuato parlando sempre dell'esclusione a Wimbledon e di come sia stato "sconvolgente" vedere i suoi sogni infrangersi
"Tutti si impegnano al massimo e partecipano ad altri tornei solo per arrivare ai quattro Grandi Slam e mostrare il meglio di sé.

Ovviamente mi sono sentito frustrato quando ho saputo della sospensione", ha continuato Andrey Rublev. "Tutto quello che guadagno, lo investo nella mia carriera e poi mi viene impedito di fare il mio lavoro. È sicuramente sconvolgente".

Rublev non ha compreso l'esclusione dallo slam

Il russo ha poi continuato spiegando che non riusciva a capire il perché dell’esclusione
“Come tennista, avrei potuto trasmettere il giusto messaggio dal campo, ma ho ricevuto sempre la stessa risposta: Il governo russo userà i nostri risultati per la propaganda.

Quindi, qualsiasi cosa dicessi, la risposta era, ed è, la stessa. Non riuscivo a capire perché lo dicessero. Probabilmente avrei dovuto cambiare la mia cittadinanza per giocare lì, sarebbe stato accettabile per loro".

A proposito di questa eventualità, l’11 volte vincitore di tornei Atp ha concluso paventando questa possibilità qualora sarebbe stato bandito da tutti i tornei dell’Atp
"Se fossimo stati completamente banditi da tutti i tornei e avessi voluto continuare la mia carriera, avrebbe potuto essere uno dei modi“ ha concluso l’atleta russo vincitore nel 2020 della medaglia d’oro nella categoria doppio misto.

Wimbledon
SHARE