Doping, nei giorni scorsi sospesi due tennisti



by   |  LETTURE 13479

Doping, nei giorni scorsi sospesi due tennisti

C’è stato un nuovo provvedimento da parte dell’International Tennis Integrity Agency (ITIA) che, con un comunicato pubblicato, ha ufficialmente sospeso in modo provvisorio da tutte le competizioni professionistiche di tennis l’atleta Gilbert Soares Klier Junior.Il tennista brasiliano classe 2000, che aveva cominciato quest’anno siglando 18 vittorie e 13 sconfitte nei tornei minori, è attualmente numero 354 del mondo.

Ha conquistato fin qui quattro titoli Itf ed in carriera è stato anche numero 10 a livello juniores. Il giovane sudamericano è risultato positivo al SARM S22 dopo un controllo che ha effettuato durante il Challenger di Mexico City che si è disputato l’aprile scorso su terra rossa.Gilbert Soares Klier Junior in quell’occasione perse al primo turno, dopo aver superato i turni di qualificazione, del torneo messicano contro lo svizzero Huesler che da poco ha raggiunto il main draw di Wimbledon dopo aver passato i turni di qualificazione.

Anche Gatica fermata per doping

Questa settimana, però, il brasiliano non è stato l'unico atleta fermato per doping da parte dell’ITIA. Qualche giorno fa, è toccato anche alla cilena Barbara Gatica.

L’attuale numero 211 del ranking mondiale femminile, che in questa stagione è riuscito a trionfare nel 25k di Salinas, è stata fermata per essere risultata positiva al Boldenone. Anche in questo caso il test fu effettuato lo scorso aprile durante però un torneo principale della Wta: il 250 di Bogotà che fu vinto poi dalla qualificata Tatjana Maria che sconfisse proprio nei turni preliminari la tennista cilena.

La tennista sudamericana, che vanta ben diciotto titoli nella categoria del doppio dove in carriera ha raggiunto la massima posizione al 160esimo, è stata quindi sospesa dall’International Tennis Integrity Agency e sarà costretta a saltare quindi tutti i tornei professionistici.

Barbara Gatica aveva giocato il suo ultimo torneo, prima della sospensione a causa del doping, sulla terra di Grado lo scorso maggio. In quell’occasione fu sconfitta al secondo turno del 60k italiano.