Tennis, importante gesto delle federazioni a sostegno dell'Ucraina



by GIUSEPPE DI LAURO

Tennis, importante gesto delle federazioni a sostegno dell'Ucraina

La Wta, l'Atp, l'Itf e i quattro tornei dello Slam si sono mossi concretamente per dare una mano all’Ucraina. Verranno donati in beneficenza 700 mila dollari in aiuti umanitari e per poter sostenere la Federazione ucraina di tennis, ma non solo.

Tutti i tennisti e le tenniste, che prenderanno parte all’imminente primo 1000 stagionale ad Indian Wells, indosseranno dei nastri che raffigureranno il giallo e il blu, ovvero i colori dell’Ucraina. Un gesto simbolico ma di forte impatto.

Queste sono solo due delle ultime mosse da parte delle federazioni per mostrare vicinanza al popolo ucraino che sta combattendo dopo la decisione della Russia di invadere il paese. Già lo scorso 1 marzo, la Wta, l'Atp e l'Itf avevano comunicato ufficialmente le dure sanzioni nei confronti di Russia e Bielorussia

Duri i provvedimenti da parte delle principali federazioni tennistiche

"Un profondo senso di angoscia, shock e tristezza è stato avvertito nell'intera comunità del tennis dopo l'invasione russa in Ucraina la scorsa settimana" -hanno scritto nella nota pubblicata- "I nostri pensieri sono con il popolo ucraino e lodiamo i numerosi atleti che si sono espressi e hanno preso provvedimenti contro questo inaccettabile atto di aggressione.

Facciamo eco ai loro appelli alla fine della violenza e al ritorno della pace. La sicurezza della comunità del tennis è la nostra priorità collettiva più immediata. L'obiettivo di Wta e Atp in particolare nei giorni scorsi è stato quello di contattare i giocatori attuali ed ex, e altri membri della comunità tennistica ucraina e dei paesi limitrofi, per verificare la loro sicurezza e offrire assistenza.

Gli organi di governo internazionali del tennis sono uniti nella nostra condanna delle azioni della Russia e, di conseguenza, sono d'accordo con le seguenti decisioni e azioni: Atp e Wta hanno deciso di sospendere l'evento combinato in programma nel mese di ottobre a Mosca;
il consiglio dell'Itf ha deciso di sospendere l'appartenenza alla Federazione russa e alla Federazione bielorussa e di ritirare le loro iscrizioni a tutte le competizioni internazionali a squadre Itf fino a nuovo avviso.
Questa azione segue la cancellazione a tempo indeterminato di tutti i tornei Itf in Russia e Bielorussia;
in questo momento i giocatori provenienti da Russia e Bielorussia continueranno a essere autorizzati a competere in eventi internazionali di tennis al tour e ai Grande Slam.
Tuttavia, non gareggeranno sotto il nome o la bandiera della Russia o della Bielorussia fino a nuova comunicazione" Sono già state tante le manifestazioni di affetto da parte dei tennisti degli altri paesi verso l’Ucraina.

Tra questi Novak Djokovic che, qualche giorno fa come postato da Sergej Stakhovsky, si è reso disponibile per fornire una mano economica all’ex tennista ucraino
"Stako, come stai? Stavo pensando a te e per favore volevo chiederti di mandarmi il tuo indirizzo, voglio aiutarti.

Voglio inviarti un aiuto finanziario e tutto quello di cui hai bisogno”. sono state le parole da parte del campione serbo inviate su whatsapp.