Agli US Open arriva il Var: ecco come funziona il nuovo supporto tecnologico



by ANTONIO FRAPPOLA

Agli US Open arriva il Var: ecco come funziona il nuovo supporto tecnologico
Agli US Open arriva il Var: ecco come funziona il nuovo supporto tecnologico

Il tennis compie un altro passo in avanti verso il supporto della tecnologia. L’Hawk-Eye ha sicuramente contribuito a limitare significativamente gli errori degli arbitri nel corso del tempo e molti tornei hanno deciso di affidarsi solo ed esclusivamente al famoso occhio di falco.

Ci sono alcune dinamiche, però, che vanno oltre le chiamate “in” e “out” e che necessitano di una tecnologia diversa. Significativi i casi legati al doppio rimbalzo. Gli arbitri hanno sbagliato in più occasioni il giudizio sull’ultimo tocco effettuato dal giocatore prima che la pallina rimbalzasse due volte.

L’ultimo caso ha visto come protagonisti Holger Rune e Francisco Cerundolo al Roland Garros 2023. Il danese ha chiaramente colpito la palla dopo il secondo rimbalzo ma non ammesso l’evidente errore compiuto dal giudice di sedia.

Rune è stato accusato di anti-sportività e si è così giustificato in conferenza stampa. “Quando stavo colpendo la palla non lo sapevo. Ho visto il punto in TV in un momento successivo e ho capito che era un doppio rimbalzo.

Ma il punto era già passato e la partita era in corso. Quindi mi è dispiaciuto per lui. Questo è il tennis, questo è lo sport. Alcuni arbitri commettono errori, alcuni per me, altri per lui. È la vita” .

Arriva il VAR agli US Open: tutti i dettagli

Il Var, diventato celebre nel calcio, farà il suo esordio nel mondo del tennis agli US Open. Attraverso la Video Review Technology, gli arbitri avranno la possibilità di rivedere le immagini e prendere la decisione corrette nei casi di doppio rimbalzo.

La Var potrà essere utilizzata anche per valutare una possibile invasione al momento del tocco a rete, il cosiddetto fallo di piede al servizio e il punto disturbato. A Wimbledon, Novak Djokovic ha avuto una piccola discussione con l’arbitro dopo aver perso il punto per hindrance.

Il belgradese, secondo l’arbitro, ha alzato la voce in ritardo e disturbato Jannik Sinner. La Video Review Technology sarà disponibile solo sui cinque campi principali a Flushing Meadows: Arthur Ashe Stadium, Louis Armstrong, Grandstand, Court 5 e Court 17. Photo Credit: Getty Images

Us Open