"Mi sto sforzando": Serena Williams, consapevolezza e speranza dopo la vittoria

Serena Williams ha superato anche il taglione del secondo turno agli Us Open. Rimandato ancora una volta l'addio. "Sto semplicemente pensando a divertirmi"

by Perri Giorgio
SHARE
"Mi sto sforzando": Serena Williams, consapevolezza e speranza dopo la vittoria

"I'm Just Serena". Sono queste le parole che con un sorriso sornione la campionessa statunitense rispedisce dopo la partita alla domanda "Ti aspettavi di giocare a un livello del genere?" Ecco, in quattro semplici parole c'è tutta la genuinità, e la grandezza, della giocatrice che più di tutte ha segnato la storia di questo sport.

'Serenona' si è concessa un altro ballo sul cemento di Flushing Meadows dopo la storica vittoria ai danni di Anett Kontaveit: mai nessuna giocatrice 'Over 40' aveva infatti sconfitto una delle prime tre della classifica mondiale.

Ennesima pagina, quindi, di una leggenda ormai senza tempo. "Penso che esperienze del genere si possano vivere solamente una volta nella vita. Sto giocando molto bene, credo che gli allenamenti degli ultimi mesi stiano finalmente dando i risultati sperati anche se non ho potuto giocare tante partite.

Oggi ho dovuto prendere tutto quello che avevo e per fortuna ha funzionato" ha spiegato in conferenza stampa. Serena, nonostante tutto, è rimasta abbastanza cauta. Due sono andate, per vincere il torneo ne servirebbero altre cinque: obiettivo che allo stato attuale non sembra neanche attanagliare i pensieri della già sette volte campionessa del torneo.

"In questo momento non riesco a pensarlo. Mi sto semplicemente divertendo. Onestamente ho avuto talmente tante partite difficili nelle ultime settimane che non so quanto il mio corpo possa ancora reggere. Ogni partita nasconde ovviamente delle insidie e delle difficoltà, devo provare a rimanere concentrata con tutta me stessa, semplice" Al terzo turno Alja Tomljanovic.

"Ho visto qualche sua partita nelle ultime settimane. Parliamo di una giocatrice forte con un tennis potente. Ha avuto tanti infortuni nel corso della sua carriera e si è sempre ripresa, per questo la stimo molto. Sarà una bella partita e spero di poter dare il massimo come sempre" Serena non si è lasciata tradire dalle emozioni e soprattutto dalle paure.

Anzi. Contro Kontaveit ha ritrovato il livello migliore proprio nel momento più importante, dopo un complicatissimo secondo set. "Mi sto sforzando di gestire tutti i momenti nella migliore maniera possibile. E di non lasciarmi condizionare dalle emozioni.

Anzi, di accettarle. Voglio godermi tutto quello che sta succedendo. Non devo assolutamente perdere la concentrazione proprio adesso" Non solo tennis, date tutte le circostanze che si sono sviluppate dopo il più difficile degli annunci.

"Sento che in questo torneo tutto è amplificato. Ho come la sensazione di voler salutare tutti ma anche di continuare a vincere e rimanere concentrata. Sto ancora cercando di capire in percentuale quanto voglia una cosa e quanto voglio l'altra" ha detto con un sorriso.

Mi sento come se avessi una grossa 'X' dalle spalle da quando ho vinto il torneo nel 1999 e questa è una sensazione che mi sono trascinata per tutta la vita. Qui è tutto diverso, ho fatto cose incredibili, quindi a un certo punto mi sono semplicemente detta di giocare e basta, senza pensaare a tutto il resto" ha concluso.

Serena Williams Us Open
SHARE