Us Open - La 'solita' Giorgi sfiora la vittoria e perde: passa Keys

Prima rimedia a una situazione di pericolo, poi dilapida una situazione di 5-2 nel terzo. La 'solita' Giorgi si spegne al secondo turno a Flushing Meadowss

by Perri Giorgio
SHARE
Us Open - La 'solita' Giorgi sfiora la vittoria e perde: passa Keys

In linea del tutto teorica potremmo e dovremmo definirla una partita folle. Con Camila Giorgi in campo non possiamo che inserirla nella lista di una delle tante. La tennista azzurra su un palcoscenico prestigioso e contro un'avversaria di assoluto livello sfiora il colpaccio.

Anzi. Lo accarezza. Manco a dirlo rimedia a una falsa partenza, ai singhiozzi nel secondo set e soprattutto si trova sul 5-2 nel corso del deciding set. Alla fine però è costretto ad alzare bandiera bianca nel super tie break del terzo: emblematico e beffardo il 6-4 5-7 7-6(4) finale che matura dopo più di due ore di gioco.

Insomma: Giorgi fa e disfa. Una novità? Diciamo di no. Contro la statunitense, già finalista del torneo nel 2017 e realisticamente nel quasi infinito lotto delle favorite sul cemento newyorkese, gioca la solita straordinaria partita senza senso.

Fatta di raffinatezze e di errori grossolani. La marchigiana, che rimedia a un primo ritardo di 4-1 nel cuore della prima frazione, si ritrova in una situazione quasi di comfort sul 5-4 Stati Uniti ai piedi del primo piccolo baratro.

Quello del primo set. Keys chiede e ottiene comunque il sostegno della prima palla e con un turno di battuta sostanzialmente povero di sbavature mette la testa avanti. Finita? Macché. Camila preme sul tasto 'reset' senza la benché minima difficoltà e addirittura rischia portarsi sul 4-0.

Keys, che sfrutta ovviamente qualche disattenzione della tennista azzura, trova armi sufficientemente valide per rimanere aggrappata nel punteggio anche se praticamente fa da presenza del tutto necessaria nel turno di battuta immediatamente successivo della marchigiana, che non manca l'appuntamento con il 4-1.

Non sfrutta, chiaramente, una manciata di set point sul 5-4 ma evita comunque il jeu decisif con un turno di risposta praticamente perfetto. Con il pendolo della bilancia direzione Italia, Camila esce meglio dai blocchi di partenza e schizza sul 5-2.

Quando inizia a pensare, come spesso le accade, stacca completamente la luce e si ritrova sul 5-5. Nessun match point, inutile il tie break, di sola esperienza alla fine la spunta la tennista statunitense che raggiunge così il terzo turno. Photo Credit: Getty Images

Us Open
SHARE