Us Open Q - L'Italia fa la voce grossa: in 7 al turno decisivo



by PERRI GIORGIO

Us Open Q - L'Italia fa la voce grossa: in 7 al turno decisivo

Sono complessivamente otto gli azzurri a raggiungere il turno decisivo nel tabellone cadetto degli Us Open. Il match più affascinante di giornata lo vince Franco Agamenone. Nel derby con Riccardo Marcora, il numero 109 del ranking nonostante un buco nel cuore del secondo set acciuffa infatti il successo sul 7-6(4) 2-6 6-1 e raggiunge Alexander Ritschard.

Dopo la 'Dybala-Mask' Flavio Cobolli emula il 'Gallo' Belotti a fine partita. Il talentino azzurro raggiunge quanto meno il deciding-match nelle qualificazioni dello Slam newyorkese grazie al nettissimo successo (che confeziona in poco più di sessanta minuti, con un 6-2 6-1 che lascia poco spazio in realtà anche alle interpretazioni) ai danni di Bruno Kuzuhara, campione juniores degli Australian Open 2022.

Ad attenderlo la non banale sfida con Tomas Machac, numero venti del seeding. Raul Brancaccio approfitta del ritiro di Mats Moraing dopo il 7-5 finale per garantirsi quanto meno la sfida con Christopher Eubanks, avanzano anche Riccardo Bonadio e soprattutto Francesco Maestrelli.

Da registrare anche una volta la stoica resistenza di Andreas Seppi, che si dà ancora la chance di approdare nel tabellone principale di uno Slam dopo la vittoria ai danni di Vasek Pospisil. Manca, ovviamente, ancora un tassello per completare la dolcissima opera.

Non da meno la vittoria di Matteo Arnaldi nella parte finale di giornata contro Gilles Simon. Nel tabellone femminile sorride Elisabetta Cocciaretto, che in tre set mette fine all'avventura dell'ex enfant prodige del tennis statunitense Caty McNally.

A pochi giorni dallo 'start' dello Slam newyorkese, prende forma anche il quadro delle semifinali nel '250' di Winston Salem. Penultimo appuntamento, ovviamente, della stagione sul cemento nordamericano nel circuito maggiore.

La Francia fa uno-su-tre grazie al successo di Adrian Mannarino, che si contenderà un posto in finale contro Botic Van de Zandschlup. Niente da fare per Benjamin Bonzi e soprattutto Richard Gasquet, che lascia il passo a un decisamente più ispirato Laslo Djere nel finale di giornata. Photo Credit: Getty Images

Us Open