Serena Williams svela tutto riguardo al suo infortunio!


by   |  LETTURE 8372
Serena Williams svela tutto riguardo al suo infortunio!

Sulle pagine di Usa Today Serena Williams ha deciso di dipanare il mistero circa l'infortunio al piede che l'ha costretta a saltare lo Us Open. La campionessa americana ha dichiarato al tabloid statunitense di essersi dovuta sottoporre a un intervento chirurgico per ricomporre un tendine che si era lacerato nella parte alta del piede destro.

E' andata sotto i ferri il 15 di luglio alla Kerlan-Jobe Orthopaedic Clinic di Los Angeles, ma una settimana prima gli avevano dovuto applicare 12 punti di sutura su un piede e 6 sull'altro (sia sulla pianta che sul dorso) poichè si era tagliata con i resti di una bottiglia rotta (pare fosse una bottiglia di birra).

In un'intervista telefonica rilasciata da Los Angeles, dove sta proseguendo con la riabilitazione, Serena ha rivelato che il tendine lacerato è quello che permette l'estensione dell'alluce, che quindi non riusciva a controllare, rimanendo penzolante.

"Sono tornata negli Stati Uniti dopo essere stata in Germania e in Belgio e sapevo che c'era qualcosa che non andava.

Il ditone del piede si era afflosciato. Così ho pensato: 'Non può penzolare in questa maniera'. Sono andata a New York da uno specialista che mi ha detto che il mio tendine si era strappato. Non dovevo necessariamente metterlo a posto, ma in quel caso avrei avuto il dito ciondolante per il resto dei miei giorni.

Ci ho pensato su e ho deciso che era meglio procedere con l'intervento per la mia salute e per la mia carriera".

La 28enne di Saginaw ha dichiarato di non avere ancora chiarissima la dinamica dell'incidente capitatogli a Monaco la sera del 7 luglio: "Stavamo camminando fuori dal ristorante e all'improvviso ho sentito una fitta di dolore.

Pensavo di avere sbattuto il piede contro qualcosa. Niente di grave quindi, così dopo meno di un minuto ho ripreso a camminare. E mi faceva male ancora di più. Allora abbiamo guardato per terra e ci siamo resi conto che era pieno di vetri.

Poi abbiamo illuminato il suolo con il cellulare e lì abbiamo visto un'enorme pozza di sangue. Siamo andati in pronto soccorso a Monaco e mi hanno applicato i 18 punti. E pensare che quella sera volevo indossare gli stivali alti al posto dei sandali...

Non mi sarebbe accaduto nulla! Ho pensato all'accaduto e mi sono resa conto che sono stata molto sfortunata. Poteva capitare a una persona su 3 milioni. Io sono stata quell''una'".

Serena ha anche raccontato del suo viaggio a Bruxelles il giorno dopo: "Mi sono recata in Belgio per l'esibizione contro Kim Clijsters.

Mentre giocavo e colpivo la palla mi faceva sempre più male. Inoltre è lì che mi sono accorta del mio ditone cadente. Pensavo comunque che il dolore e il gonfiore sarebbero svaniti nel giro di una settimana".

Tornata in America le cose non sono migliorate.

Dopo essersi fatta visitare dallo specialista a New York, Serena è volata a Los Angeles per presenziare, il 12 luglio, alla festa di inaugurazione della sua nuova casa. In quest'occasione è stata immortalata mentre portava degli altissimi tacchi nonostante il piede destro fosse completamente bendato: "Amo i tacchi.

Non vi rinuncerei per nulla al mondo! Comunque li ho usati solo per le foto, non li avrei potuti indossare per tutta la sera".

In conclusione Serena ha comunicato che venerdì si recherà a New York per tifare la sorella impegnata nell'ultimo Major stagionale: "Sarà dura essere là solo per guardare e non per giocare.

Ma quest'esperienza mi renderà ancora più forte. Tornerò meglio di prima".