Us Open - Colpaccio Fernandez, si inchina Osaka. Avanti Halep e Muguruza



by   |  LETTURE 2246

Us Open - Colpaccio Fernandez, si inchina Osaka. Avanti Halep e Muguruza

Per ogni Carlos Alcaraz c'è una Leylah Fernandez. Giusto? Dopo la straordinaria impresa del talentino spagnolo contro Stefanos Tsitipas, la teenager canadese aggiunge una pagina al libro delle sorprese con il successo ai danni Naomi Osaka.

La tennista giapponese – numero tre del seeding e due volte campionessa del torneo – in una giornata decisamente altalenante non riesce di fatto a trovare delle soluzioni valide contro la nativa di Montreal. Ache se in realtà chiude con qualche recriminazione.

Dopo aver servito per il match sul 7-5 6-5 (ovviamente con scarsi risultati) la ex numero uno del mondo si ritrova a fare da presenza del tutto necessaria nel corso del tie break e soprattutto a cedere la battuta in apertura di terzo.

La stellina canadese – che gestisce in maniera perfetta la faccenda con la battuta a disposizione – si regala la vittoria più prestigiosa in carriera e ovviamente raggiunge per la prima volta in carriera il tavolone delle prime sedici in un torneo dello Slam.

Sfiderà Angelique Kerber per un posto ai quarti. Continua parallelamente il momento positivo della tedesca, che condensa la stragrande maggioranza delle difficoltà nel corso del primo set nella sfida con Sloane Stephens.

Reduce dai successi ai danni di Madison Keys (nel remake della finale 2017) e soprattutto di Coco Gauff.

Halep ok, Muguruza soffre ma passa contro Azarenka

Dopo Camila Giorgi e Kristina Kucova, Simona Halep supera lo scoglio Elena Rybakina.

La rumena – che sopravvive a un complicatissimo primo set – recupera da una quasi disperata situazione di 0-3 anche nel secondo e si piazza sul 7-6(11) 6-4 dopo poco più di due ore di gioco. Ad attenderla Elina Svitolina, che in una delle sfide più affascinanti di giornata si sbarazza di Daria Kasatkina con un nettissimo 6-4 6-2.

Garbine Muguruza non manca l’appuntamento con Barbora Krejcikova agli ottavi di finale. Anche se ha bisogno degli straordinari per abbattere la resistenza della solita e inesaurabile Viktoria Azarenka, che riesce a tenere in piedi il match dopo una partenza complicata.

Finisce 6-4 3-6 6-2. Da registrare nel day-4 anche il successo di Elise Mertens ai danni di Ons Jabeur. Photo Credit: Getty Images