Us Open - Brilla la stella di Alcaraz, battuto Tsitsipas. Tutto facile per Medvedev



by   |  LETTURE 3409

Us Open - Brilla la stella di Alcaraz, battuto Tsitsipas. Tutto facile per Medvedev

A 18 anni e 130 giorni Carlos Alcaraz è diventato il più giovane a raggiungere gli ottavi di finale in un Major dal 1992. In quel caso, sul mattone rosso di Bois de Boulogne, ci aveva pensato Andrey Medvedev. Il diamante spagnolo irrobustisce la lista dei record di precocità con il successo ai danni di Stefanos Tsitipas – numero tre del mondo e ovviamente del seeding – dopo quattro ore di lotta.

Anche se in realtà fa di più, molto di più. Il pupillo di Juan Carlos Ferrero vince di testa e di esperienza nonostante brutale 6-0 nel quarto set. Lo spagnolo, che manco a dirlo non sfrutta un set e un break di svantaggio e che un break di ritardo lo recupera nel cuore del terzo cancellando tra le altre cose anche delle palle-set, si affaccia al jeu decisif nel quinto set con la freddezza di un veterano.

Tsitsi – che come nella loigca delle cose ricade nelle antipatie del pubblico a causa di un toilet-break – vince parallelamente tre dei primi nove punti solo grazie al sostegno del servizio. Alcaraz, che trema con la battuta a disposizione sul 6-3, alla terza opportunità utile entra con il dritto e sigilla di fatto il successo sul 6-3 4-6 7-6(2) 0-6 7-6(5).

Ad attenderlo Peter Gojowczyk, giustiziere di Henri Laaksonen.

Medvedev continua a passeggiare

Otto game contro Richard Gasquet, sette contro Domink Koepfer e sette anche contro Pablo Andujar. Daniil Medvedev – presumibilmente insieme ad Alexander Zverev la migliore alternativa a Novak Djokovic sul cemento di New York – non apporta come da programma particolari modifiche al copione nel corso del terzo turno.

Dopo un nettissimo 6-0, con cui apre la pratica, il numero due del seeding gestisce infatti la faccenda, si adagia sul 6-3 6-4 e raggiunge agli ottavi di finale Daniel Evans, giustiziere di Alexei Popyrin. Tutto estremamente facile per Diego Schwartzman, che si libera di Molcan in tre set, continua a sorprendere nella stessa porzione di tabellone l’olandese Van de Zandschulop.

Ovviamente alla prima presenza agli ottavi di finale in un torneo dello Slam grazie al successo ai danni di Facundo Bagnis. Photo Credit: Getty Images