Dalla positività al virus al titolo agli Us Open: la bella storia di Bruno Soares



by   |  LETTURE 2494

Dalla positività al virus al titolo agli Us Open: la bella storia di Bruno Soares

Il mondo del tennis ha vissuto quest'anno un'annata particolare, causata dal virus che ha colpito l'intero pianeta e che ha costretto questo sport a fermarsi per diversi mesi. Diversi tennisti hanno subito un duro colpo a causa del Coronavirus, chi a causa di seri problemi economici e chi invece è stato addirittura contagiato ed è stato costretto a cambiare i propri piani riguardo al ritorno a ritmi agonistici.

È questo il caso del campione di doppio brasiliano Bruno Soares, un autentico soldato capace di ripartire dopo esser risultato positivo in queste settimane e di vincere gli Us Open 2020, in coppia con il compagno di squadra Mate Pavic.

Tutto è successo poco prima del torneo di Cincinnati, anch'esso disputatosi a New York. Il brasiliano Soares è risultato positivo al tampone ed è stato costretto a fermarsi in isolamento per due settimane in Brasile prima di partire per gli States.

A riguardo il tennista ha raccontato: "Sono risultato positivo, mi sono isolato per 15 giorni circa ma non avevo sintomi. Fondamentalmente ho solo atteso l'arrivo di un tampone negativo. Sono stato fortunato, l'unica cosa difficile è stata restare 14 giorni senza far nulla"

Fortunatamente il tennista è rientrato giusto in tempo per partecipare al torneo di Cincinnati, ma l'assenza di allenamento con lo stop forzato ha costretto i due al ko al primo turno del torneo.

Dallo stop alla vittoria degli Us Open

2020

Dopo il ko di Cincinnati Bruno Soares e Pavic hanno lavorato senza fermarsi per riprendere la condizione atletica e prepararsi al meglio in vista degli Us Open.

Questo torneo ha rappresentato una vera rinascita per la coppia che ha sconfitto avversari di livello come Granollers-Zeballos o Sock-Withrow. I loro sforzi sono stati ripagati con Soares che, un mese dopo circa essere risultato positivo al Coronavirus, ha ora conquistato un nuovo titolo del Grande Slam.

Per Soares è il terzo titolo in carriera dopo gli Australian Open e gli Us Open conquistati nel 2016. Come rivelato dalla coppia al termine del torneo è stato fondamentale per entrambi avere gran fiducia nell'altro ed il grande lavoro fatto per ottenere questa vittoria.

Bruno Soares ha infine concluso mentre veniva fotografato con il titolo in mano dichiarando: "Siamo qui con il titolo e siamo entrambi davvero molto contenti. Un altro titolo del Grande Slam e ora non vediamo l'ora di tornare in Europa per giocare altri tornei"