Flavia Pennetta: ´Mi Sono Incasinata´. Sara Errani: ´Mi Sono Divertita´

Tennis - Flavia Pennetta e Sara Errani parlano ai giornalisti italiani a New York dopo aver passato il primo turno allo US Open

by Ivan Pasquariello
SHARE
Flavia Pennetta: ´Mi Sono Incasinata´. Sara Errani: ´Mi Sono Divertita´

Sara Errani arriva nella sala interviste numero tre a New York, ormai diventata una seconda casa per i giornalisti e tennisti italiani, poco dopo le 20:30. L'azzurra ha perso solo un game nel match di primo turno vinto allo US Open contro la giapponese con il rovescio a una mano Hibi.

"Non la conoscevo per niente prima di giocarci contro," ammette Sara "ma sapevo che aveva battuto la Cirstea nelle quali e che aveva il rovescio a una mano. Non sapevo altro. Pero' possiamo dire che e' andata bene dai". La Errani e' molto rilassata e tranquilla mentre risponde con il sorriso alle poche domande che si possono fare su una partita dominata dal primo all'ultimo punto.

Sara non e' mai stata messa in difficolta' dal rovescio della sua avversaria. "Beh diciamo che sono abituata a giocatrici con il rovescio a una mano, avendo giocato con la Roby. Non mi da particolarmente fastidio. Certo preferisco le giocatrici che giocano lo slice, che magari provano a cambiare il ritmo con quel colpo, piuttosto che quello che mi prendono a pallate, questo e' sicuro".

La prossima avversaria si chiama Jelena Ostapenko. "E' pericolosa. Da junior ha fatto molto bene e ha battuto la Suarez Navarro a Wimbledon. Devo stare attenta". Alla fine, tirando le somme, Sara ammette: "mi sono divertita in campo stasera, lo possiamo dire".

Anche Flavia Pennetta e' rilassata in conferenza stampa dopo la vittoria in tre set sulla Gajdosova. "Penso di aver rallentato un pochino nel secondo, le ho fatto prendere fiducia. Mi sono un po’ incasinata. Mi sono fatta sfuggire il game del 5-3 nel secondo set in un modo che mi ha fatto molto innervosire.

Lei in una buona giornata può battere chiunque, quindi comunque non era una partita facile". A chi le chiede se avesse avuto timore di non essere brillante fisicamente nel terzo set, Flavia risponde: "non ho problemi di resistenza.

Si fa fatica in generale perché e’ molto umido. Ci sono stati molti ritiri, perché il caldo e’ pesante. Io sono stata fortunata ad entrare in campo quando la giornata era ormai praticamente finita." A Tennis World, che le fa notare come anche nel braccio di ferro la brindisina sembrava comunque in grado di prevalere questa sera, Flavia risponde rivelando di avere avuto un piano tattico molto preciso durante la partita: "so tirare anche io, lei si appoggia molto sulla palla, comunque, quindi cercavo anche di cambiare le traiettorie per evitare che lei mi dominasse.

Ho alzato la palla alcune volte, proprio per non darle quella continuità. Era importante con una come lei far capire che ci stavo, su ogni punto." Prossima avversaria sara' Niculescu o Panova. "Panova più lineare, Niculescu un po’ una Santoro delle donne. Sono due giocatrici difficili, solide entrambe."

Flavia Pennetta Sara Errani Us Open
SHARE